domenica 25 febbraio 2018 15:03:20
omniroma

Movida, arrestati quattro rapinatori
Due denunciati per furto in discoteca

14 gennaio 2018 Cronaca

 Notte movimentata per la Movida romana e grande lavoro per i Carabinieri che, senza sosta, continuano a garantire un sano divertimento ai tanti, giovani e meno giovani  che la frequentano. A Testaccio, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno denunciato due 18enni romani, perché sorpresi da un addetto alla sicurezza di una discoteca di via Monte Testaccio, mentre stavano rubando due giubbotti di marca, poggiati su dei divanetti da altri avventori. I Carabinieri, allertati dal capo della vigilanza, sono subito intervenuti ed hanno bloccato i due 18enni, riuscendo a recuperare l’intera refurtiva.  Sempre a Testaccio, i Carabinieri della Stazione Aventino hanno arrestato due cittadini egiziani di 20 e 29 anni e una 17enne romana che, nel giro di pochi minuti hanno messo a segno due rapine. Nello specifico, i Carabinieri, presenti in zona proprio per garantire sicurezza, sono stati avvicinati da un 53enne che ha dichiarato di essere stato aggredito con calci e pugni e rapinato, pochi minuti prima, in via Manunzio, della sua collana d’oro che portava al collo, da 2 uomini e una donna. I Carabinieri dell’Aventino, acquisite le descrizione dal 53enne malcapitato, si sono messi alla ricerca dei tre rapinatori e, arrivati in via Zabaglia, hanno bloccato i tre mentre stavano rapinando il cellulare ad uno studente di 20 anni. La successiva perquisizione personale, ha permesso di rinvenire un’altra collana d’oro spezzata e uno smartphone con sim bloccata, presumibilmente provento di un altro colpo messo a segno precedentemente dal trio. I tre arrestati sono stati accompagnati in caserma e dovranno rispondere del reato di rapina aggravata in concorso. A Trastevere, in Piazza di San Callisto, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un cittadino nord africano che, sotto la minaccia di un collo di una bottiglia di vetro rotto, ha rapinato del cellulare due cittadini del Bangladesh. La gazzella dei Carabinieri è subito intervenuta bloccando il rapinatore e recuperando l’intera refurtiva. Tutti gli arrestati maggiorenni sono trattenuti in caserma, in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo, mentre la 17enne è stata accompagnata presso il Centro di Prima Accoglienza per i Minori di via Virginia Agnelli.