lunedì 25 settembre 2017 18:59:26
omniroma

MOBILITÀ, AGENZIA:DA SABATO VARCHI VAM,VERIFICHE ACCESSO VEICOLI OLTRE 7,5 METRI

17 novembre 2016 Cronaca

“Si accenderanno sabato 19 novembre, alle 5 del mattino, i varchi elettronici della Ztl AF1 Vam che controlleranno gli ingressi dei veicoli e i complessi di veicoli di lunghezza superiore ai 7,5 metri. Gli impianti, installati da Roma Servizi per la Mobilità, saranno in pre-esercizio per 30 giorni e sorveglieranno il perimetro tra lungotevere della Vittoria, piazza Mazzini, via della Giuliana, via Andrea Doria, via Vittor Pisani, via Angelo Emo, via Gregorio VII, via Aurelia Antica, via dei Quattro Venti, lungotevere Testaccio, viale Trastevere, via Marmorata, largo Gelsomini, Piramide Cestia, via Crisotoforo Colombo (incrocio con viale di Porta Ardeatina), via Marsala, via San Martino della Battaglia, piazza Porta Pia, ponte Matteotti e ponte Risorgimento”. Così in una nota Roma Servizi per la Mobilità.
“Sempre da sabato 19 novembre i confini della Ztl1 bus turistici coincideranno con quelli della Ztl AF1 Vam che, quindi, saranno parzialmente modificati rispetto agli attuali – si legge nel comunicato – L’entrata in funzione dei nuovi varchi sarà accompagnata da una novità che riguarderà le modalità di ingresso degli autocarri con lunghezza superiore a 7,5 metri non dotati di permesso a titolo oneroso: dal 19 novembre al 30 aprile 2017 (data in cui cesserà la fase di sperimentazione), infatti, questi mezzi, per entrare nella Ztl AF1 Vam restando comunque fuori dal perimetro delle Ztl Merci, Trastevere e Centro Storico, dovranno prima segnalare la loro presenza, indicando la targa del veicolo, a mezzo pec alla casella di posta certificata permessistica@pec.agenziamobilita.roma.it Nessuna novità, invece, riguarderà i pullman autorizzati con permesso bus per la ZTL1 e gli autocarri con permesso ZTL Merci o Centro Storico, anche se con lunghezza superiore a 7,5 metri. La titolarità del permesso consentirà l’ingresso anche nella Ztl AF1 Vam senza la necessità di effettuare alcuna ulteriore comunicazione”.