mercoledì 20 settembre 2017 07:43:31
omniroma

MIGRANTI, 200 MANIFESTANO IN CAMPIDOGLIO: “NO RAZZISMO, PROBLEMI SONO ALTRI”

13 luglio 2017 Cronaca, Lavoro/Sindacato

“Nessuna persona è illegale. I migranti non sono il problema” è il titolo della manifestazione che si sta svolgendo in piazza del Campidoglio, per affermare che “i problemi della città sono altri”. Tra bandiere del sindacato USB e di altre organizzazioni, sono esposti in piazza alcuni striscioni con su scritto “Mazzillo vergognati. Dimissioni subito” “Roma non si vende” e “Di razzismo si muore”. Per l’occasione sono stati istallati anche degli altoparlanti rivolte verso la “Scala dell’Arce Capitolina” e dal microfono si alternano diversi interventi. Al presidio sono presenti circa 200 manifestanti. “A Roma si stanno moltiplicando episodi di razzismo che si stanno sposando con dei provvedimenti legislativi, che colpiscono le persone in difficoltà, gli immigrati, gli ambulanti”, ha detto Guido Lutrario dell’USB. “E questo incoraggia episodi come quello di Riano, dove un proprietario si è rifiutato di affittare gli appartamenti a lavoratori migranti. Da parte dell’Amministrazione comunale – ha aggiunto il sindacalista – non c’è un intervento a ridurre la disuguaglianza sociale. Poi c’è una guerra ai poveri: la città perde posti di lavoro, le aziende si trasferiscono altrove e non c’è un intervento sulle case popalari e sull’occupazione. Noi – ha concluso – siamo qua per dire no al razzismo, ma anche che i problemi sono altri e che se non li affrontiamo la situazione peggiorerà”. Tra gli organizzatori del presidio: Unione Sindacale di Base, Carovana delle Periferie, Decide Roma, Movimento per il diritto all’abitare, Cinecittà Bene Comune, Corto Circuito, Coordinamento Romano per l’Acqua pubblica, Piattaforma Eurostop, Resistenze Meticce, Lavoratori licenziati di Almaviva, Partito della Rifondazione Comunista, Comitato Romano per la Costituzione.