domenica 17 dicembre 2017 12:56:58
omniroma

Metro C, dalla Leopolda Renzi torna a parlarne
“Non si può dire no per paura propria ombra”

6 novembre 2016 Omniparlamento, Politica

Dal palco della leopolda, il premier matteo Renzi torna sulla vicenda metro C a Roma.“Se oggi ci sono trenta o quarantenni, anche non del nostro partito, a guidare le aziende – afferma il premier – le città e le realtà culturali in un Paese che per decenni aveva filosofeggiato sui bamboccioni, sulla generazione che stava ai margini; se oggi c’è una guida al governo di quarantenni; se oggi c’è un Paese che ha voglia di futuro anche a livello generazionale è perché qui, in questa stazione, degli inguaribili sognatori hanno rifiutato la logica del ‘no, non si può fare’. E’ un cambiamento culturale che non è di per sé indice di buon risultato, perché uno può essere giovane e fare peggio degli anziani. Uno può avere trent’anni ed essere del tutto inidoneo al cambiamento. Uno può avere trent’anni, guidare grandi comunità e dire no a tutto perché ha paura anche della sua ombra. Dire no alle metropolitane, dire no ai grandi eventi, dire no al futuro: non è l’età ad essere il punto qualificante. Se la politica ha dato cittadinanza alla nuova generazione è perché, qui, tanti di voi ci hanno detto andiamo, partiamo e hanno affrontato sfide che sono importanti ma non ancora sufficienti”.