lunedì 11 dicembre 2017 03:18:12
omniroma

Studenti Auschwitz con la Regione
“A settembre viaggio con 150 professori”

3 aprile 2017 Cronaca

“Non capirete mai quello che abbiamo subito. Siete qui, vedete, ma non capirete mai quello che abbiamo visto. Non c’era’ piu’ rispetto ma solo barbaria”. Cosi Sami Modiano parlando ai circa 500 studenti che stanno partecipando al viaggio della Memoria anche con il presidente della Regione Nicola Zingaretti. Un racconto, quello del sopravvissuto, tenuto a Birkenau nei pressi di uno di quei vagoni che venivano usati per portare gli ebrei nei campi di concentramento. La seconda giornata infatti del viaggio della memoria e’ stata dedicata alla visita dei campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau. “Sapevamo che l’unica via d’uscita era la morte – ha detto Modiano – Prima arrivava e meglio era e la cercavamo. Ora la vita continua. Non e’ riuscito a vincere. Vi rendete conto di dove siamo? Questo e’ un posto di morte. Viaggiammo un mese per arrivare con il treno della morte in condizioni disumane. Ci buttarono giu’ dal vagane come sacchi di patate. Ci divisero. Vidi uccidere un padre da tre soldati che lo massacrarono di botte perche’ non voleva separarsi dalla figlia”. Un racconto struggente, durante il quale Modiano ha dovuto interrompersi perche’ le lacrime stavano prendendo il sopravvento. Quindi Sami ha voluto abbracciare diversi ragazzi che si sono sciolti in un pianto con lui. “Voi mi date la forza”, ha detto ai ragazzi il sopravvissuto cui lentamente si sono avvicinati altri studenti per poterlo abbracciare: “Ora cercate di capire”. Durante la visita a Birkenau un rappresentante della comunita’ ebraica di Roma ha letto alcuni salmi e poi ha suonato il corno Shofar.

“Anche quest’anno si sta concludendo questo viaggio. Sono tantissime le scuole delle periferie, delle province, dei professionali, per portare davvero tutta la Regione a fare una esperienza collettiva come questa. A settembre poi partirà un’altra iniziativa: porteremo nel Viaggio della Memoria 150 professori delle scuole del Lazio per trasmettere non solo nozioni ma una esperienza umana, culturale che continuerà in questo impegno di diffondere nelle scuole la consapevolezza di quanto avvenuto qui”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a margine della visita ai campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau insieme a circa 500 studenti delle scuole del Lazio in occasione del viaggio della memoria.