lunedì 25 settembre 2017 17:13:13
omniroma

Marino al Sant’Andrea per donare il sangue “A Roma ogni anno mancano 30mila sacche”

10 settembre 2015 Senza categoria

“È molto importante donare il sangue, soprattutto in un città come Roma, dove purtroppo il numero dei donatori è inferiore alle esigenze. L'assenza di una sacca di sangue significa, magari, dover rimandare un intervento per un tumore. A Roma ogni anno mancano circa 30mila sacche di sangue e questo vuol dire che dobbiamo importarle da altre Regioni, con un costo superiore ai 5 milioni di euro annui. Ma al di là del costo economico, l'importante è che nessun intervento e trattamento venga rimandato per una carenza che sarebbe facilmente risolvibile con un gesto che dura pochi minuti”. Lo ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino che stamattina è andato a donare il sangue all'ospedale Sant'Andrea. “In più – ha aggiunto – Roma offre la possibilità a chi dona e a un suo accompagnatore di andare per un mese gratis in uno dei musei della nostra città. Marino ha poi rivolto un appello ai romani: “Donate perché è importante per le persone malate, e le persone malate possono essere familiari, amici, parenti cari, una sacca di sangue può salvare una vita”. Dopo aver fatto colazione, il sindaco si è spostato a visitare il reparto di chirurgia toracica. Marino ha conosciuto l'equipe medica e ha scherzato con i chirurghi: “Fate il mestiere più bello del mondo”. Durante il suo giro, il sindaco ha parlato anche con alcuni pazienti, usciti dalle stanze per salutarlo.

(10 settembre 2015)