mercoledì 13 dicembre 2017 17:53:10
omniroma

Maltempo, si contanno danni tornado
Zingaretti chiede stato calamità

7 novembre 2016 Cronaca

Nottata di intenso lavoro per i vigili del fuoco impegnati a fronteggiare i danni provocati dal maltempo in città. Dalle venti di ieri alle 7 di questa mattina sono stati effettuati per 146 interventi, per rami pericolanti e verifiche di stabilità, con una coda di 250 da effettuare, concentrati nella zona nord di Roma verso il litorale. impegnate 10 squadre per 50 uomini.

Intanto a Cesano, con la luce del giorno, emerge chiaramente il quadro di devastazione provocato dal tornado di ieri. Ci sono danni in Via della Stazione in particolare a Via Senio dove sono presenti le forze militari. Danni anche a Via Orrea e strade limitrofe come Via Tortora per cui domani la scuola Angelini è inagibile. Via Sforzini è inaccessibile come il giardino. Altri danni a Via Vassalli, Via Verdirosi e all’incrocio a con Via Baccanello. “Chiederemo al Municipio ulteriori interventi dei Vigili del Fuoco per la scuola, ma anche per il controllo delle abitazioni private, nonchè la richiesta di approvazione dell’evento straordinario al fine di avere risorse e rimborsi per il territorio”, ha scritto su Facebook Daniele Torquati, consigliere municipale Pd ed ex presidente del Municipio XV.

L’Amministrazione comunale di Ladispoli ha reso noto che a seguito della tromba d’aria che ieri si è abbattuta sulla città sono chiuse al traffico: via Fiume (nel tratto compreso tra piazza Martini Marescotti e via Venezia), via Venezia (da via Fiume a via Ancona), via Ancona (da piazza Rossellini a via Flavia), via Trento (da via Ancona a via Duca degli Abruzzi). Rinviato anche il mercato settimanale in programma per domani a via Firenze.

“Siamo da ieri in contatto col sindaco di Ladispoli che ho sentito anche stamattina, abbiamo attivato gli uffici del Genio civile, dell’agricoltura, della Protezione civile per fare un primo monitoraggio dei danni che è la base per proclamare lo stato di calamità e chiedere al governo di accettarlo. Siamo al lavoro e nelle prossime ore chiuderemo questo iter – ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti  – Già da ieri sera tutte le forze sono in campo: i Vigili del fuoco, l’Ares 118, la Protezione civile per l’accoglienza. C’è un costante rapporto di scambio affinché nell’emergenza tutti siano assistiti, e si possa fare le valutazioni per lo stato di emergenza”.