mercoledì 20 settembre 2017 05:50:19
omniroma

MAFIA CAPITALE, EX DIRIGENTE EUR SPA LOGORELLI RESTA AI DOMICILIARI

23 novembre 2015 Omniparlamento

Clelia Logorelli, arrestata lo scorso 30 ottobre nell'ambito dell'inchiesta Mafia Capitale, “ha dimostrato di avere una particolare propensione a delinquere, rinunciando totalmente all'utilizzo della propria discrezionalità nell'interesse della collettività ponendola a servizio dei privati dei quali era a libro paga”. E' quanto scritto dai giudici del tribunale del riesame di Roma nel provvedimento con cui hanno respinto l'istanza di annullamento della misura cautelare dei domiciliari presentata dai legali dell'indagata, ex dirigente del settore verde di Eur Spa. Secondo l'accusa, la Logorelli, avrebbe ricevuto 2.500 euro mensili in cambio della “vendita dei suoi servizi e per il compimento di atti contrari ai doveri del suo ufficio”. L'indagata, responsabile del servizio parchi e giardini di Eur Spa, accusata di concorso in corruzione per l'esercizio della funzione e corruzione di persona incaricata di pubblico servizio, avrebbe ricevuto il denaro da Salvatore Buzzi, in alcuni casi anche per
tramite di Emilio Gammuto (collaboratore di Buzzi, per il quale la procura ha già chiesto la condanna a cinque anni). (23 novembre 2015)