domenica 24 settembre 2017 12:15:11
omniroma

M5S, raccolta firme per Cristina Grancio
Montella lancia petizione per collega

18 giugno 2017 Politica

La consigliera comunale M5S Monica Montella corre in soccorso della collega Cristina Grancio, sospesa dal M5S perché in dissenso con la delibera sullo stadio della Roma. Montella, anche lei assente alla votazione in aula ma perché “ufficialmente” in vacanza, ha lanciato una raccolta firme tra gli attivisti per convincere i probiviri del movimento a non tramutare la sospensione in espulsione e a reintegrare la Grancio. “Nella vita a volte si sbaglia per amore, per passione, per onestà – ha scritto su Facebook Montella – Cristina tu hai sbagliato per tutto ciò. Ma ti sosterrò pubblicamente. Aiutatemi a raccogliere 500 firme di attivisti certificati iscritti al 31-12-2014 a sostegno di una consigliera capitolina Doc”.
Molti gli attivisti che commentando il post si dicono disponibili, chiedendo maggiore libertà di espressione nel M5S. “Farei qualsiasi cosa per difendere Cristina da questa ingiusta aggressione”; commenta un attivista. “Contaci! – risponde un’altra attivista alla Montella – Non sia mai che uno non possa più porsi una domanda o un dubbio quando rappresenta migliaia di persone”. “È veramente triste se siamo arrivati a questo punto – commenta un altro attivista M5S – Dobbiamo difendere con una petizione una persona che è stata sospesa solo per aver espresso delle perplessità su una cosa per la quale molti la pensano nello stesso modo. Dovremmo piuttosto fare una petizione per ribadire che in questo Movimento non può essere abolita la libertà di pensiero”.
Per favorire l’iniziativa, è stata anche creata la pagina Facebook “Attiviste/i M5S solidali con Cristina Grancio”.