mercoledì 18 ottobre 2017 00:09:38
omniroma

Tevere, opera Kentridge resterà visibile
Presto l’accordo sulla rimodulazione

25 maggio 2016 Cultura, Omniparlamento, Politica

Lasciare visibile a romani e turisti, anche per l’estate, “Triumphs and Laments”, il murales realizzato dall’artista sudafricano William Kentridge sui muraglioni del lungotevere, tra ponte Sisto e ponte Mazzini, inaugurato il 21 aprile scorso, con un evento in occasione del Natale di Roma, evitando che venga coperto alla vista dalle bancarelle previste per l’Estate romana. E’ l’obiettivo a cui punta il lavoro che sta portando avanti il Campidoglio, insieme agli attori coinvolti nella vicenda. Nel tavolo tecnico stamattina in Campidoglio, convocato dal commissario straordinario, Francesco Paolo Tronca, per trovare una soluzione condivisa sulla questione, la cooperativa La Tredicesima, secondo quanto si apprende da fonti di Palazzo Senatorio, avrebbe dato la sua disponibilità a rimodulare gli spazi così da consentire una fruizione e valorizzazione dell’opera di Kentridge.
“L’interesse primario a cui tutti dobbiamo tendere ognuno in base alle proprie responsabilità deve essere quello di Roma”, ha detto il capo di gabinetto comunale Ugo Taucer, durante la riunione a cui hanno partecipato, oltre alla cooperativa, le Sovrintendenze capitolina e di Stato, la Regione Lazio proprietaria delle banchine e il Municipio I.
E già per domani mattina è convocata una nuova riunione ristretta anche con l’associazione Tevereterno: obiettivo, sottolineano dal Campidoglio, mettere a punto una proposta operativa da portare al tavolo tecnico in programma venerdì con tutti gli esercenti ed espositori interessati.