venerdì 24 novembre 2017 02:48:57
omniroma

LAURENTINA, CON AUTO PS SI FINGE AGENTE: SCOPERTO DA POLIZIOTTA VIENE ARRESTATO

23 aprile 2016 Cronaca

È andata male ad un operaio di una ditta che gestisce la manutenzione delle auto della Polizia di Stato con il pallino della divisa, arrestato da veri poliziotti con l’accusa di false dichiarazioni sulla identità, possesso di segni distintivi contraffatti ed usurpazione di funzioni pubbliche. Lo straniero, autorizzato dai responsabili dell’officina, stava effettuando il consueto giro di collaudo a bordo di una volante della Polizia, con colori di istituto e targa prova quando, percorrendo via Laurentina, ha affiancato un altro utente della strada e gli ha intimato di accostare per una presunta infrazione al codice della strada. Quando l’automobilista è scesa dall’auto, ha fatto notare allo pseudo poliziotto di essere un appartenente alle forze dell’ordine e subito dopo, notando che l’uomo era in abiti civili pur essendo su un mezzo con colori di istituto e che era chiaramente di nazionalità straniera, gli ha chiesto di mostrare la tessera di riconoscimento. A questo punto l’uomo ha estratto dalla tasca un tesserino completo di placca, chiaramente falso, asserendo di essere anche lui un poliziotto. È stato quindi bloccato dalla poliziotta, che ha subito chiamato il numero unico di emergenza e chiesto che le venisse mandata in ausilio una pattuglia. Dopo poco, infatti, sul posto sono giunti gli agenti del Commissariato Spinaceto che hanno controllato l’uomo, identificato e accompagnato in ufficio, mentre altro personale ha preso in consegna la volante condotta dal millantatore. Ultimati gli accertamenti, il 29enne è stato arrestato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Alla ditta sarà revocata l’autorizzazione alla manutenzione delle auto della Polizia.