sabato 25 novembre 2017 06:55:57
omniroma

Guardia di finanza nel dopolavoro Atac
Perquisizioni dopo dossier Rettighieri

21 luglio 2016 Cronaca

Perquisizioni, questa mattina, presso i locali dell’associazione del Dopolavoro Atac in via Prenestina e in alcune sedi della società per il trasporto pubblico. L’operazione, eseguita dai finanzieri del Nucleo

di polizia Tributaria, su disposizione della procura di Roma, si inserisce in un una indagine a carico di ignoti per il reato di “dichiarazione infedele dei redditi”. L’attività ha preso le mosse dall’esposto presentato a piazzale Clodio, nei mesi scorsi, da Marco Rettighieri, direttore generale di Atac. I controlli riguardano i costi delle mense e dei bar aziendali, che stando a quanto emerso sarebbero di circa 4 milioni di euro l’anno per la società. Obiettivo di chi indaga, in questo caso, è quello di verificare come venga contabilizzato il denaro speso per le mense e da chi venga gestito questo servizio. L’attenzione della procura, inoltre, è rivolta anche ad altre questioni legate ad Atac, con riferimento ai permessi sindacali e alle forniture di gomme.