mercoledì 20 settembre 2017 23:52:29
omniroma

Comune liquida Roma Metropolitane
Meleo: “Obiettivi non centrati”

3 novembre 2016 Economia, Politica

Roma Metropolitane, partecipata capitolina che si occupa della progettazione e realizzazione delle linee di metropolitana, secondo quanto si apprende, sarà messa in liquidazione. L’annuncio avverrà, a quanto riferito, domani in Aula Giulio Cesare, durante il consiglio straordinario sul tema, alla presenza del sindaco Virginia Raggi.

“La linea metro C, una delle grandi incompiute della Capitale – ha dichiarato in un post su Facebook l’assessore ai trasporti di Roma Capitale Linda Meleo –  anni di sperperi, costi lievitati a causa di innumerevoli varianti al progetto e un’attesa per i romani che sembra infinita. Per non parlare delle inchieste, dei riflettori puntati dell’Autorità Anticorruzione e della lente d’ingrandimento della Corte dei Conti sul danno erariale. E’ ora di dire basta agli sprechi. Domani l’Assemblea capitolina si riunirà proprio su questo tema. Ci sarà un consiglio comunale straordinario su Roma Metropolitane, l’azienda creata ad hoc per occuparsi della progettazione e realizzazione delle linee metro a Roma e che in questi anni non ha svolto come doveva il suo lavoro, non centrando i suoi obiettivi strategici. Vogliamo lanciare un’operazione verità e raccontare ai cittadini cosa è successo in tutti questi anni. Ma soprattutto vogliamo guardare al futuro e annunciare le nostre intenzioni su questa partecipata. Mai più bugie e prese in giro per i cittadini ma legalità e trasparenza”.

Sul fronte Atac, oggi l’Assemblea capitolina ha approvato con 26 voti favorevoli, nessun contrario e nessun astenuto, la mozione del M5s, firmata dai consiglieri Enrico Stefàno, Pietro Calabrese, Alisia Mariani e Giuliano Pacetti, che prevede l’impegno per il sindaco Virginia Raggi e la giunta “a rifiutare qualsiasi proposta di commissariamento e/o cessione della società Atac S.p.A.” e a “intraprendere ogni azione possibile volta al risanamento dell’Azienda”.

“L’unico soggetto che è responsabile di Atac e che sceglierà per Atac è Roma Capitale – ha detto Meleo – Il nostro obiettivo è chiaro ed esula da qualsiasi strumentalizzazione del caso Atac che è stata effettuata in Senato evidentemente per portare avanti altre questioni e altri fini. Ciò detto, io ritengo fermamente che Atac debba essere necessariamente lasciata nelle mani del Comune al 100%: non è nostra intenzione cedere parte di questo capitale né in mano del Governo né tantomeno nelle mani di Ferrovie, che negli ultimi giorni si è proposta come salvatore di Atac”.