giovedì 26 aprile 2018 03:50:29
omniroma

Ideal Standard, raggiunto accordo al ministero
Zingaretti: “Evitati licenziamenti, da Regione 4mln per futuro stabilimento”

12 febbraio 2018 Economia, Lavoro/Sindacato, Politica

“Abbiamo raggiunto un accordo per evitare il licenziamento di tutti i lavoratori di Ideal Standard. Una nuova società Saxa Gres entrerà nella compagine societaria e da parte della Regione ci sarà tutto l’impegno necessario all’insediamento della nuova società”.
Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti a termine di una riunione presso il Mise dove si è trovato e firmato un accordo per l’Ideal Standard, insieme anche alle organizzazioni sindacali. L’accordo che interesserà i lavoratori dello stabilimento di Roccasecca “prevede che una nuova società entrerà per avviare la produzione di nuovi prodotti – ha aggiunto Zingaretti -. Ovviamente ora si apre una fase di sviluppo di questo accordo, che prevede in primo luogo il trasferimento della forza lavoro da una società all’altra e l’impegno della Regione Lazio a monitorare, controllare e sostenere tutte le azioni di sviluppo per l’insediamento di questa nuova società, che mettendo sul mercato nuovi prodotti rilancera’ il sito produttivo”.
“Grazie a chi ha creduto in questo accordo, grazie al ministero, alle forze sindacali, ai lavoratori e alle lavoratrici. Avevamo detto che non avremmo mollato un secondo sulla salvaguardia di queste famiglie e la storia difficile, complessa e drammatica di questa azienda ora può guardare al futuro con una nuova vocazione, con una nuova compagine industriale. La Regione farà di tutto per sostenere la nuova impresa, che è un’impresa del territorio, che svilupperà un prodotto innovativo e che merita tutta la fiducia del sistema Lazio”, ha concluso.
Ad accompagnare il governatore del Lazio, l’assessore regionale al Lavoro, Lucia Valente che ha spiegato che tra i fondi che verranno messi in campo per l’operazione pari a circa 30 milioni di euro, “10 milioni saranno a carico della società uscente, 16 milioni saranno erogati dal ministero e 4 dalla Regione Lazio” ed “entro due anni, a quanto ha garantito la nuova società, tutti i dipendenti passeranno alle dipendenze del nuovo imprenditore”.