martedì 26 settembre 2017 05:48:52
omniroma

GIUBILEO, UNITALSI: FINO AL 24/10 OLTRE 700 PELLEGRINI DA ROMA A LOURDES

19 ottobre 2016 Cronaca

” 'Quanto meno abbiamo, più diamo. Sembra assurdo, però questa è la logica dell'amore' è lo slogan del Pellegrinaggio della sezione Romana Laziale dell'Unitalsi (Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) che si terrà a Lourdes (Francia) a partire da oggi fino al 24 ottobre. Questa frase, tra le più celebri pronunciate da Madre Teresa di Calcutta canonizzata lo scorso 4 settembre, è stata scelta come simbolo e slogan per il pellegrinaggio della sezione Romana Laziale che chiude la stagione dei pellegrinaggi unitalsiani nella cittadina di Santa Bernadette. La data della partenza del pellegrinaggio è stata scelta anche perchè oggi ricorre il XIII anniversario della beatificazione di Madre Teresa avvenuta nel 2003. E' prevista la presenza di 700 pellegrini che arriveranno a Lourdes in treno, con partenza questa mattina dalla Stazione Ostiense, e in aereo, con partenza domani alle 9.00 dall'aeroporto di Fiumicino”. Così una nota di Unitalsi.
“Come ogni anno – dichiara Preziosa Terrinoni, presidente della sezione Romana-Laziale dell'Unitalsi – la nostra sezione chiude la stagione unitalsiana dei pellegrinaggi a Lourdes e questo appuntamento è senza dubbio uno dei più attesi da tutte le sottosezioni del Lazio che partecipano sempre con grande felicità, spirito di servizio e attenzione al prossimo”. “Si tratta – aggiunge don Gianni Toni, assistente ecclesiastico della sezione Romana-Laziale dell'Unitalsi – dell'ultimo pellegrinaggio Unitalsi prima della chiusura del Giubileo. Portiamo a Lourdes l'insegnamento che abbiamo tratto da questo Anno Santo: che la Misericordia deve guidare ogni azione della nostra vita”. “Questo pellegrinaggio – dichiara Emanuele Trancalini, Presidente della sottosezione di Roma dell'Unitalsi – è un appuntamento che accogliamo ogni anno con grande gioia, perchè permette a tantissime persone, anche malate e con disabilità, di vivere un'esperienza forte di solidarietà e condivisione. Quest'anno abbiamo scelto di farci guidare da una frase di Madre Teresa, una santa che deve essere d'esempio per ogni volontario unitalsiano”.