venerdì 18 agosto 2017 10:54:57
omniroma

GIUBILEO, DOMANI LA GIORNATA DEI MIGRANTI: A SAN PIETRO OLTRE 6MILA RIFUGIATI

16 gennaio 2016 Omniparlamento

Per il Papa uno dei massimi esempi di Misericordia è l'accoglienza degli immigrati. E così saranno oltre 6mila i migranti, di 30 paesi differenti, che domani attraverseranno la Porta Santa a San Pietro, in occasione del Giubileo dei migranti e della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. Per monsignor Guerino Di Tora, vescovo ausiliare di Roma e presidente della Commissione episcopale per le migrazioni “i nostri fratelli migranti sono fragili, vittime della mobilità obbligata dalle circostanze del luogo, e quindi alla luce di un volto nuovo delle migrazioni, l'unica via percorribile che Papa Francesco vede è quella della misericordia”.
Tra i 6 mila che domani arriveranno a San Pietro ci saranno anche 200 richiedenti asilo del Centro Richiedenti Asilo (Cara) di Castelnuovo di Porto, che porteranno le bandiere delle diverse nazionalità presenti al Centro. I migranti saranno in piazza per l'Angelus, attraverseranno la Porta Santa, e andranno nella Basilica di S. Pietro, dove si celebrerà la Messa, presieduta dal cardinale Antonio Maria Vegliò, presidente del Pontificio consiglio della Pastorale per i migranti e gli itineranti. Di Tora ha fatto notare che “ai piedi dell'altare della cattedra ci sarà la Croce di Lampedusa, anche per ricordare il viaggio drammatico di tanti”. I naufragi infatti ora interessano soprattutto il tratto di mare davanti la Turchia, ma si calcola che fino a pochi mesi circa 4 mila persone hanno perso la vita nel Canale di Sicilia. Una parte del Giubileo dei Migranti si svolge in Sicilia, terra di approdo di chi lascia l'Africa. Lo scorso anno su tutto il territorio italiano sono arrivati poco più di 140 mila immigrati. In serata, l'arcivescovo di Agrigento, il cardinale Francesco Montenegro, presiede la celebrazione dei Vespri e apre la Porta Santa nel Santuario della Madonna di Porto Salvo. Domani invece, sosta di preghiera alle 9.30 alla Porta d'Europa, scelta dal cardinale Montenegro come simbolo del Giubileo. Alle 11, nella parrocchia San Gerlando, l'arcivescovo di Agrigento presiede poi la messa nel corso della quale viene consegnato alla comunità di Lampedusa il Crocifisso dono di Francesco. (Fonte RadioColonna.it)