venerdì 22 settembre 2017 08:20:32
omniroma

Giubileo, 50mila fedeli per apertura
Abbraccio Francesco-Benedetto XVI

8 dicembre 2015 Cronaca, Omniparlamento

L’apertura della Porta Santa, l’abbraccio tra Papa Francesco e Benedetto XVI. La commozione degli oltre 50mila pellegrini giunti da tutto il mondo. E una Capitale blindata e sorvegliata speciale. Il Giubileo della Misericordia, voluto dal Santo Padre, ha preso ufficialmente il via oggi, nel giorno in cui si celebra la festa dell’Immacolata concezione. In piazza San Pietro, ad assistere alla cerimonia di apertura dell’Anno Santo, il Capo dello Stato Sergio Mattarella, accompagnato da sua figlia, il Premier Matteo Renzi, al suo fianco la moglie Agnese, che hanno salutato il Papa dopo l’apertura della Porta Santa congratulandosi con il Santo Padre per la forza e per la intensità del viaggio in Africa, e in particolare della apertura della Porta Santa a Bangui in Centrafrica. Presenti anche il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, il Prefetto di Roma Franco Gabrielli e il commissario di Roma, Francesco Paolo Tronca. Una piazza festante e gioiosa, ma raccolta e silente nei momenti di preghiera e raccoglimento, ha fatto da cornice ad una giornata che è finita senza criticità. Stringenti i controlli, ingente la presenza delle forze dell’ordine a San Pietro e nei luoghi considerati ‘caldi’. Ma la Capitale ha retto, e la macchina messa in moto ha funzionato, sia dal fronte della sicurezza che della mobilità. In serata, a salutare con soddisfazione la riuscita dell’evento, il Prefetto Gabrielli che ha espresso soddisfazione, il Questore Nicolò D’Angelo, impegnato per tutta la giornata a coordinare i ‘suoi’ e che ha poi voluto ringraziare, il governatore Zingaretti, il commissario Tronca. A chiudere la giornata, dopo le celebrazioni presiedute da Papa Francesco a piazza di Spagna e Santa Maria Maggiore, lo splendido gioco di luci sulla facciata della Basilica di San Pietro.