sabato 21 aprile 2018 09:32:09
omniroma

“Gentiloni ci risponde picche”
L’accusa di Raggi al capo del Governo

8 febbraio 2018 Omniparlamento, Politica

“Con il governo i rapporti sono buoni, ho rapporti con moltissimi ministri con cui lavoriamo senza parlarci tramite guornali come Delrio e Fedeli. Gentiloni pur essendo di Roma, non si sta mostrando benevolo nei confronti della città che è la sua città, ci ha risposto picche”.
Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ai microfoni di Radio Capital portando alcuni esempi su cui il premier Paolo Gentiloni “ci ha risposto picche” come “sulla richiesta di più poteri a Roma” o sulla “la possibilità di gestire il debito commissariale”.
“In tutte le altre nazioni la Capitale viene trattata in maniera diversa, ha uno statuto speciale. Se ministri e Governo ci boicottano? Non boicottano noi, eventualmente boicottano la Capitale”, ha aggiunto.

“Per quanto riguarda Calenda, lui parla tantissimo. I famosi tre miliardi che aveva messo sul tavolo li stiamo aspettando. In questi mesi abbiamo fatto 62 riunioni al Mise a cui il Comune è sempre andato. Io sono andata ai tavoli politici, a quelli tecnici sono andati i tecnici. Siamo in attesa che quel tavolo produca frutti perché credo che la sinergia tra istituzioni funzioni”.
Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ai microfoni di Radio Capital.

“I risultati ci sono e si iniziano a vedere, ci sono 500 cose che già abbiamo fatto. Qualcuno vorrebbe che non facessimo i conti con il passato che, tuttavia, ha influenzato e influenza il presente. Se ogni anno quando facciamo il bilancio dobbiamo togliere risorse per i debiti del passato, sono risorse che togliamo ai cittadini e questo dipende dai capaci e competenti che ci hanno preceduto”.
Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ai microfoni di Radio Capital.