venerdì 28 luglio 2017 02:27:35
omniroma

Apre “La Nica”, galleria a misura di giovani

Il mondo dell’arte un territorio inesplorato dove si avventurano solo esperti, galleristi navigati e maestri affermati. Non scherziamo. A Roma, almeno, lo spazio per i giovani esiste grazie ad una nuova generazione di galleristi pronti a scovare talenti. Fra loro Vittoria Marchetta che a 23 anni ha deciso di “scommettere” su di lei e sui suoi coetanei aprendo la galleria ‘La Nica’, che non a caso in siciliano significa ‘piccola’. Ma poi cosi piccolo il progetto non sembra.
“Ci sono tanti ragazzi che vanno ascoltati e vorrei cercare di dare loro voce in capitolo e vista la mia età – ci spiega Vittoria Marchetta – è venuto naturale andare a pescare fra loro”. In questo senso va letta la collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Roma, una vera e propria fucina di talenti ancora sconosciuti che la galleria ‘La Nica’ intende presentare “attraverso un percorso di confronto con i grandi maestri della tradizioni italiana, perché l’arte non ha tempo”. Non stupisce dunque che l’esposizione che ha tenuto a battesimo la galleria sia stata ‘Rovine di guerra – Giulio Turcato e sette giovani artisti a confronto’, che ha voluto rendere omaggio ad uno dei maestri dell’Astrattismo romano del secondo Dopoguerra, Giulio Turcato, e tessere un dialogo ideale con alcuni artisti di nuova generazione: Francesca Biundo, Sara Braga, Marco Eusepi, Lorenzo Ghimenti, Lorenzo Gramaccia, Flavio Orlando e Amedeo Porru. “Per ora abbiamo iniziato a collaborare con Roma ma mi piacerebbe lavorare con le grandi Accademie italiane che per me rappresentano il fulcro” ma “il mio percorso di formazione e quello della galleria proseguono in parallelo”  perché “voglio cercare di proporre un lavoro intelligente e stimolante. L’Arte deve essere di tutti”.