martedì 26 settembre 2017 09:36:00
omniroma

FROSINONE, DOCUMENTAZIONE NON IN REGOLA: SEQUESTRATI 18 CUCCIOLI DI CANE

14 gennaio 2017 Cronaca

Diciotto cani di razza dobermann, volpini, setter, levriero afghano, pastore del Caucaso, sono stati trovati rinchiusi in alcune gabbie sistemate su un furgone russo con a bordo anche due uomini e una donna. Il mezzo è stato fermato per controllo dalla polizia stradale della sottosezione di Frosinone sull’A1, nei pressi del casello del capoluogo ciociaro. La documentazione esibita dai trasportatori ha permesso di accertare che i cani provenivano dalla Russia e che con ogni probabilità avevano affrontato un lungo viaggio sistemati in un mezzo non idoneo al trasporto di tale quantità di animali. A verificare lo stato di salute dei cani sono stati chiamati i veterinari della Asl di Frosinone i quali hanno accertato che pur apparendo in condizioni di salute non preoccupanti, alcuni animali erano sprovvisti della prevista documentazione sanitaria ed i rimanenti erano accompagnati da certificati incompleti apparentemente rilasciati da un veterinario russo sui quali non erano riportati i dati previsti dalla legge. In particolare non era riportato il luogo di destinazione degli animali e la durata complessiva del viaggio che hanno dovuto affrontare costretti in spazi ristretti. In base a quanto accertato si è proceduto al sequestro dei cani che sono stati affidati ad un canile accreditato presso la Asl di Frosinone. I due uomini e la donna sono stati segnalati all’autorità giudiziaria per il reato di traffico illecito di animali da compagnia. Sono in corso accertamenti per verificare la provenienza e la destinazione degli animali.