mercoledì 20 settembre 2017 14:49:45
omniroma

FROSINONE, CONSUNTIVO DELLE QUESTURA: AUMENTANO FURTI PER COMPRARE DROGA

30 dicembre 2016 Cronaca

Sono calate del 4 per cento le denunce presentate alla questura di Frosinone e ai commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi nel corso del 2016 rispetto all’anno precedente (1827 nel 2016 e 1897 nel 2015).
Aumentano, invece gli arresti, 96 , ben il 39,13% in piu’ rispetto al 2015. Calano i furti, 979 rispetto ai 973 del 2015 ma tra questi aumentano quelli in abitazione e nelle attività commerciali. Se aumento furti e rapine aumentano anche le persone arrestate per questi reati ( da 64 a 81 per i furti e da 5 a 15 per le rapine). Alcuni degli arrestati aveva compiuto più rapine basti pensare al rapinatore con l’ascia che ha compiuto almeno 5 rapine in supermercati, oppure alla rapinatrice seriale specializzata, invece, in bar e ricevitorie.
Gli uomini del questore Santarelli si sono concentrati anche e soprattutto nello smantellamento di vere e proprie centrali dello spaccio che si creavano a Frosinone. Una attività, quello dello spaccio, che nel comune capoluogo in particolare si legava fortemente con altre tipologie di reati quali i furti. Molti dei consumatori arrivavano a Frosinone con il chiaro intento di comprare droga anche senza avere risorse economiche che si procurava non per le strade compiendo furti o piccole rapine. In provincia di Frosinone scendono, nel 2016, anche i casi di lesioni dolose, minacce e ingiurie (rispettivamente del 7%, 11% e 86%) rispetto all’anno precedente; in aumento, invece, i casi di violenza sessuale (da 2 a 7), assicurando, però, alla giustizia 6 persone su 7.
In sensibile diminuzione, inoltre, pure i reati di estorsione -54%, danneggiamento -2% e di truffa e frode.
Circa quest’ultimo punto, l’intensa e assidua attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti condotta dagli organi investigativi ha portato all’arresto e alla denuncia in stato di libertà di 42 a fronte dei 22 casi fatti registrare nello stesso periodo dell’anno precedente, pari quindi ad un +68%, con il sequestro di ingenti quantitativi di droga: 13 kg di cocaina e 30 kg di hashish.
Per quanto riguarda l’immigrazione, nel 2016 risultano regolarmente presenti sul territorio provinciale 11548 stranieri, dato numerico comprensivo dei 2000 migranti richiedenti asilo, gestiti da diverse strutture operanti con il sistema dell’accoglienza diffusa. Nell’anno in corso sono stati rilasciati 4969 permessi di soggiorno e sono state trattate 280 pratiche di cittadinanza italiana; 49 i decreti di espulsione dal territorio nazionale notificati a stranieri rintracciati o scarcerati.