giovedì 24 agosto 2017 01:16:29
omniroma

FROSINONE, ARMI E MUNIZIONI NASCOSTI IN POZZO: DENUNCIATO TITOLARE AZIENDA

8 febbraio 2017 Cronaca

I Finanzieri del Comando Provinciale di Frosinone hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro, nei giorni scorsi, esplosivo e munizionamento per armi da guerra. II rinvenimento del materiale bellico, del tipo soprattutto proiettili ed ogive per mitragliatrice, è avvenuto nelle immediate adiacenze di un’azienda agricola di Picinisco, presso la quale i Finanzieri della Tenenza di Sora si erano recati per eseguire un controllo fiscale. In particolare, nel corso delle operazioni di servizio, i militari sono stati attratti da un filo che sporgeva da un pozzo, profondo circa 2 metri e privo d’acqua, al cui interno è stato rinvenuto un sacco di juta contenente centinaia tra proiettili e ogive per mitragliatore da guerra e 11 pezzi di gelatina. II munizionamento bellico e l’esplosivo, risalenti verosimilmente alla 2^ guerra mondiale, sono stati sottoposti a sequestro, mentre il titolare dell’azienda agricola – un sessantasettenne di Picinisco – è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cassino per il reato di detenzione abusiva di munizioni ed esplosivi da guerra. Sempre all’interno dell’abitazione dell’agricoltore, infine, sono stati rinvenuti e sequestrati anche 12 fucili da caccia ed una pistola cal. 7,65, con relativo munizionamento, perché la relativa licenza di P.S. che ne legittima il possesso è risultata scaduta.