lunedì 23 ottobre 2017 13:40:07
omniroma

Forlanini, minorenne trovata morta
Fascicolo per istigazione suicidio

9 giugno 2016 Cronaca

Non ci sono segni di violenza sul corpo di Sara Bosco, la sedicenne ritrovata morta, ieri mattina, all’interno di un padiglione dismesso dell’ospedale Forlanini. Circostanza, questa, che induce gli inquirenti a ritenere che la giovane, tossicodipendente, sia deceduta a causa di una overdose o comunque per cause “endogene”.
Gli accertamenti medico-legali, disposti dal pm Antonino Di Maio, chiariranno a breve, con certezza, le ragioni del decesso. Intanto, la procura di Roma ha aperto un fascicolo a carico di ignoti in cui si ipotizza il reato di istigazione o aiuto al suicidio. L’adolescente, stando a quanto si apprende, aveva in passato manifestato intenti suicidari in alcuni sms. Gli inquirenti, inoltre, sono già a lavoro per individuare chi, eventualmente, ha ceduto la droga alla giovane. L’intenzione della procura, infine, è quella di ascoltare la direzione dell’ospedale per comprendere come sia possibile che all’interno di uno dei nosocomi più grandi della Capitale esistano degli spazi abbandonati al degrado e frequentati da sbandati e senza tetto.