domenica 25 febbraio 2018 20:38:15
omniroma

FIANO ROMANO, GESTIVANO LA RETE DELLO SPACCIO NELLA ZONA TIBERINA: DUE ARRESTI

4 gennaio 2018 Cronaca

Dalle prime luci dell’alba, i Carabinieri della Stazione di Fiano Romano stanno notificando un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Rieti, nei confronti di due cittadini albanesi di 26 e 24 anni, già conosciuti dalle Forze dell’Ordine, poiché ritenuti responsabili di concorso nel reato di detenzione e spaccio di stupefacenti del tipo cocaina.
La complessa attività di indagine, coordinata dal dott. Rocco Gustavo Maruotti della Procura della Repubblica di Rieti ha consentito di accertare che il sodalizio albanese, legato da vincoli di parentela, gestiva non solo lo spaccio di cocaina nella cittadina di Fiano, ma era diventato il punto di riferimento dei consumatori della zona Tiberina.
Nel corso dei servizi di osservazione, in poco più di due mesi, i Carabinieri hanno riscontrato ben 370 episodi di cessione di stupefacente identificando oltre 70 acquirenti. Le cessioni avvenivano a volte presso le abitazioni degli spacciatori e a volte nelle vie del paese, ove previo appuntamento gli acquirenti potevano recarsi e ricevere la cocaina richiesta.
L’ordinanza ha disposto la custodia cautelare in carcere per entrambi gli arrestati, uno presso la Casa Circondariale di Rieti e l’altro presso la Casa Circondariale di Firenze-Solliciano.