venerdì 20 ottobre 2017 01:41:33
omniroma

FCA, DA REGIONE 3,5MLN PER INTERVENTI A IMPIANTO PIEDIMONTE S.GERMANO

10 maggio 2016 Politica

La Regione Lazio scommette sul rilancio dell’automotive, impegna risorse per il rilancio dell’indotto Fca e per le infrastrutture a supporto dell’impianto di Piedimonte San Germano. Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha infatti presentato oggi – durante una conferenza stampa cui hanno partecipato anche il prefetto di Frosinone, Emilia Zarrilli, e gli assessori regionali allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Guido Fabiani, alle Infrastrutture, Fabio Refrigeri, e ai Rapporti con il Consiglio, Mauro Buschini – il programma operativo degli interventi per l’indotto dell’impianto Fca di Piedimonte San Germano valore complessivo di 3,5 milioni di euro. Un intervento che prevede lavori infrastrutturali (viari e idrici) che si aggiunge ai circa 1,26 milioni già stanziati a favore della provincia di Frosinone a luglio 2015 – per opere stradali in corso di realizzazione – e che si inserisce nel quadro della strategia regionale per la reindustrializzazione del sistema produttivo regionale, nell’ambito della quale a partire da luglio prossimo verranno allocati almeno 15 milioni di euro in un bando per le imprese dell’automotive e della logistica. Obiettivo del programma operativo presentato oggi, e che dovrà passare adesso all’esame della commissione Attività Produttive del Consiglio regionale, è quello di accompagnare il percorso di rilancio produttivo impostato da Fca per l’impianto del cassinate, favorendo le strutture al servizio del sistema produttivo locale. Il programma è pensato per integrarsi in modo sinergico con gli interventi già in corso di realizzazione a seguito dell’accordo raggiunto nel luglio 2015 da Regione e provincia di Frosinone e grazie al quale sono stati sbloccati 1,26 mln di euro di economie, con i quali la provincia sta realizzando la manutenzione straordinaria delle SP 275, 276, 280, 281 e 152. Gli interventi del programma operativo – previsti in attuazione della legge 46/2002 – sono in tutto 8: 6 di tipo viario e 2 relativi ai servizi idrici. Per quanto riguarda i primi (il cui soggetto attuatore sarà l’Astral), questi permetteranno di: riqualificare e mettere in sicurezza la SP 281 e di realizzare una rotatoria sulla SP 152; eseguire lavori di manutenzione straordinaria degli impianti di illuminazione stradale delle complanari costeggianti lo stabilimento Fca e della SP 152; installare nuova illuminazione sulla SP 276 e sulla SP 281. Per quanto riguarda gli interventi sulle infrastrutture idriche, saranno realizzati lavori di miglioramento e adeguamento dell’impianto di depurazione consortile di Villa Santa Lucia e lavori di manutenzione straordinaria sull’acquedotto Terme Varroniane. Il valore complessivo a base d’asta degli interventi presentati è di circa 4,4 milioni. Le gare d’appalto verranno effettuate progressivamente una volta redatti i progetti esecutivi e le eventuali economie di spesa verranno utilizzate per completare gli interventi del programma. L’individuazione degli interventi è stata realizzata con la piena collaborazione di tutti gli enti competenti del territorio della provincia di Frosinone, a partire dalla prefettura presso la quale si sono svolti incontri con tutte le rappresentanze locali interessate: la Provincia, i consorzi industriali e i Comuni dell’indotto Fca, a partire da Cassino, Piedimonte San Germano.