venerdì 22 settembre 2017 13:34:12
omniroma

“Evasione azzerata e 150 bus in più”
Nel piano Atac anche lavori metro

31 marzo 2016 Cronaca, Economia

“Entro la fine dell’anno saranno disponibili 150 bus in più per il servizio di superficie” e “in metro si punta ad azzerare l’evasione”. Sono due degli obiettivi del programma di lavoro per l’anno 2016 di Atac, presentato oggi in una conferenza stampa nella sede dell’azienda, alla presenza tra gli altri dell’amministratore unico Armando Brandolese e del dg Marco Rettighieri. Per quanto riguarda il contrasto all’evasione tariffaria, “stimata intorno al 25% medio sull’intera rete Atac”, spiegano dall’azienda, nel 2016 si punta ad azzerare il tasso di evasione sulla metropolitana. Per le linee di superficie e quelle ferroviarie Atac “implementerà una serie di azioni che puntano ad arrivare alla fine dell’anno con un tasso di evasione dimezzato rispetto a quello medio”. Nelle politiche di contrasto saranno previsti un uso massiccio della tecnologia e pratiche di ‘success fee’ al fine di aumentare il numero di persone impiegate nella verifica.

Prenderanno invece il via dall’estate i lavori straordinari sulle metro A, B e B1 che prevedono tra l’altro la sostituzione dei binari, delle massicciate ferroviarie e della linea elettrica.  Per quanto riguarda le risorse, spiegano dall’azienda, “la nuova amministrazione è riuscita a reperire fondi sufficienti a iniziare a colmare il gap”, relativo al fatto che le infrastrutture della metropolitana “soffrono di un deficit manutentivo che si è cumulato nell’arco di numerosi anni, durante i quali non è stato possibile disporre delle risorse necessarie per gli investimenti”.