venerdì 22 settembre 2017 13:40:50
omniroma

EUR FERMI, PUSHER EROINA RINTRACCIATO DOPO MORTE TOSSICODIPENDENTE E ARRESTATO

4 febbraio 2016 Cronaca

Il decesso di un tossicodipendente sulle scale di accesso alla fermata della metropolitana Eur Fermi, avvenuto lo scorso 15 dicembre, è stato il punto di partenza per le indagini che hanno condotto gli uomini del commissariato Esposizione all’arresto del pusher. Gli agenti, diretti da Francesco Zerilli, ieri mattina, durante un appostamento proprio nei pressi della fermata della metro, hanno notato un giovane tossicodipendente della zona avvicinarsi con fare sicuro verso un uomo di colore, e con quest’ultimo spostarsi in un angolo appartato della strada nascosti da un furgone.
I poliziotti si sono avvicinati ai due, cogliendoli di sorpresa, a quel punto lo straniero ha gettato qualcosa sotto il furgone ed è scappato attraversando di corsa via Cristoforo Colombo, ma è stato comunque rincorso e mai perso di vista dagli agenti che l’hanno poi visto infilarsi nella porta sul retro di un ristorante. Sono entrati anche gli agenti e hanno trovato lo straniero nascosto all’interno di uno spogliatoio, l’uomo ha cercato di fuggire nuovamente e ne è nata una colluttazione, ma alla fine i poliziotti sono riusciti a bloccarlo.
Prima di uscire dal locale gli agenti hanno controllato nel cestino dei rifiuti e qui hanno trovato due involucri di stupefacente, altri 3 ovuli di eroina sono stati invece trovati nella tasca del giacchetto dell’uomo, insieme a banconote di vario taglio e un foglietto che riportava cifre e nomi, oltre a 3 telefoni cellulari.
S.M., 34enne della Sierra Leone, dovrà rispondere di detenzione a fini di spaccio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.