giovedì 23 novembre 2017 17:37:53
omniroma

Estate Romana, salta l’arena a piazza Vittorio
Anec: Mancano le condizioni per andare avanti

8 luglio 2016 Cronaca, Cultura

Salta ‘Notti di cinema a piazza Vittorio’, una della arene estive squipiù importanti di Roma Capitale. Ad annuncialo l’Anec/Agis Lazio. “Quest’anno l’evento non potrà essere realizzato. La causa della cancellazione dell’evento, giunto alla sua 20° edizione – si legge in un comunicato – è dovuta al pesantissimo ritardo nella pubblicazione della graduatoria finale dell’avviso pubblico ‘Estate Romana’, ma soprattutto dalla mancanza, ancora ad oggi, dell’entità del contributo assegnato per la realizzazione delle singole attività”.
“Nonostante la volontà politica espressa a suo tempo dal commissario Tronca e dal Municipio I, nella persona della Presidente Sabrina Alfonsi – prosegue – che si è adoperata concretamente insieme al suo staff per riportare, dopo 3 anni, il Grande Cinema a Piazza Vittorio, non ci sono le condizioni per andare avanti, tralasciando l’impegnativo e complesso lavoro che abbiamo messo in atto in questi ultimi 3 mesi per tentare di realizzarla, lottando contro il tempo e coinvolgendo: l’Enpam e l’Associazione Nazionale Carabinieri – Nucleo volontario e protezione civile per sostenerci nell’azione di sorveglianza e presidio della Piazza; Fondazione Cinema per Roma con le sue 4 Master Class inserite nel programma; molti protagonisti del cinema (tra cui Carlo Verdone, Fausto Brizzi, Margherita Buy, Sergio Rubini, Paolo Genovese etc.etc.) che avrebbero partecipato al Festival della Commedia Italiana diretto da Franco Montini e decine di altri partner commerciali e tecnici, fornitori e media sponsor che con grande senso di responsabilità, si sono messi in gioco per ridare impulso e decoro ad una delle più belle piazze di Roma. Tutto ciò, purtroppo, non è stato sufficiente ed oggi, nostro malgrado, siamo costretti a gettare la spugna. Spiace constatare ancora una volta l’assoluta inadeguatezza di chi non comprende che le energie sane di questa Città, impegnate seriamente a farla risorgere da questo declino inesorabile, meritano e pretendono maggiore rispetto partendo dalle cose semplici ed essenziali, o meglio, dalla normalità. Non possiamo a questo punto che esprimere la nostra delusione e la nostra rabbia, scusandoci in primo luogo con tutti i partner che hanno raccolto questa sfida insieme a noi, ringraziandoli, comunque, per averci dato fiducia e per aver creduto fino all’ultimo in questo rinnovato progetto. L’Arena di piazza Vittorio con i suoi 2 schermi per complessivi 1.400 posti, ha rappresentato per decenni l’eccellenza cinematografica estiva, sia dal punto di vista degli standard tecnologici, che per la qualità dei suoi contenuti, oltre ad avere svolto un ruolo decisivo per la riqualificazione di un’area, che ancora oggi vive una complicata situazione di degrado ed illegalità diffusi. Speriamo, che la Sindaca Virginia Raggi appena insediata, insieme al neo Assessore Luca Bergamo possano ridare valore e dignità a questo importante appuntamento ed all’estate romana nel suo complesso, attraverso scelte più lungimiranti ed efficaci, che mettano tutti noi operatori culturali in condizione di pianificare per tempo e con la necessaria professionalità, programmi e contenuti di indiscusso prestigio, come meriterebbe finalmente la nostra Città Eterna”.