martedì 17 ottobre 2017 15:33:10
omniroma

Esquilino, antifascisti e Casapound
Tensioni tra manifestanti

21 maggio 2016 Cronaca

Da una parte i militanti di Casapound in corteo nell’anniversario della morte di Dominique Venner, scrittore e ideologo francese suicida a Notre Dame nel 2013: in testa uno striscione con la scritta “L’Europe s’insurge contre la fatalité!”, con l’immagine di Venner, al cui “sacrificio”, spiega Gianluca Iannone, presidente di Casapound Italia, “è dedicata questa giornata”, e un grosso manifesto con scritto “Difendere l’Italia con lo spirito degli eroi del Piave”, l’immagine di un soldato e la tartaruga simbolo del movimento. In prima fila bandiere italiane, francesi e spagnole, e un vessillo del movimento greco “Alba Dorata”.

Dall’altra, a poche centinaia di metri, sfilano gli antifascisti: qualche centinaio di persone guidate dall’Anpi e radunate in piazza dell’Esquilino che al grido “Bella ciao” protestano contro il corteo e il concerto organizzati oggi da CasaPound. La piazza è blindata: ai lati del quadrante sono schierate le forze dell’ordine con camionette e agenti per evitare incursioni provenienti dal corteo.

Forti rallentamenti del traffico in tutto il centro storico.