lunedì 23 ottobre 2017 11:30:27
omniroma

EDITORIA, REGIONE LAZIO AL SALONE INTERNAZIONALE LIBRO DI TORINO

11 maggio 2016 Politica

“La Regione Lazio partecipa per la seconda volta al Salone del libro di Torino (12-16 maggio, Lingotto Fiere) dopo essere stata Regione ospite dell’edizione 2015. Nello stand intitolato Salotto Lazio (allestito nel Padiglione 3, R125-P126) si alterneranno per cinque giorni le realtà dei piccoli e medi editori del Lazio (Fazi, Fandango, La Nuova Frontiera, Nutrimenti, Voland, Giulio Perrone, Albeggi, AltrEdizioni, Melampo, Ave, Il Librario) e gli incontri con gli autori, scrittori esordienti e saggisti delle case editrici laziali.
Nel 2015 la Regione ha sostenuto con un bando la partecipazione di più di 30 case editrici laziali alla fiera editoriale più importante d’Italia. Anche quest’anno la Regione rinnova il suo impegno con gli editori grazie a un nuovo bando”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.
“Inoltre la Regione mette a disposizione degli operatori il proprio Salotto per eventi destinati ai lettori. Sono diciassette le presentazioni di libri che si svolgeranno nel Salotto Lazio. Con il bando la Regione fornisce un aiuto concreto all'editoria indipendente per sostenere la presenza al Salone e per valorizzare le opere di giovani talenti, l’incontro tra autori ed editori, la creazione di opportunità di lavoro. In particolare la Regione sostiene quegli editori che si impegnano a portare, esporre e valorizzare al Salone almeno un’opera di un giovane autore con età inferiore ai 35 anni. Gli stessi editori – continua la nota – devono avere al momento della domanda almeno uno dei soci della casa editrice che abbia un’età inferiore ai 35 anni. In questi tre anni abbiamo rilanciato il settore dell’editoria rifinanziando la legge regionale sul libro e la lettura n.16/2008. Anche il 2016 ci vede impegnati in questa direzione. Con la prima edizione del bando ‘Io Leggo’ e 300mila euro di finanziamento la Regione ha sostenuto 31 progetti di promozione del libro e della lettura in zone a forte criticità sociale. È in arrivo la seconda edizione del bando per il 2016/2017 con 500mila euro a disposizione”.
“La Regione Lazio ha stanziato inoltre nel 2016 circa 40mila euro con ‘Lazio in Translation’ per il sostegno alle spese di traduzione di parte delle opere e/o delle relative schede di lettura per sostenere e promuovere sui mercati esteri i progetti editoriali del territorio laziale. Ogni anno partecipiamo a Più libri più liberi, fiera della piccola e media editoria, con un programma di iniziative ed eventi. Alla Frankfurt book fair in ottobre la Regione promuoverà la presenza di case editrici laziali. Al Festival internazionale del fumetto di Angoulême – conclude la nota – abbiamo partecipato con un stand collettivo, promuovendo il settore laziale della graphic novel e dell’illustrazione. Al Romics di Roma abbiamo presentato il volume 'Le eccellenze creative del fumetto e dell’illustrazione di Roma e Lazio'. Una raccolta in italiano e inglese che racconta i fumettisti e gli illustratori che in questi ultimi anni hanno contribuito alla rinascita del fumetto italiano”.