sabato 21 ottobre 2017 01:13:05
omniroma

Dipendenti pubblici sfilano a Roma
“Subito rinnovo contratti”

25 maggio 2016 Cronaca, Lavoro/Sindacato

“Contratto subito!”. Lo chiedono, con uno sciopero, che vede per la giornata odierna servizi pubblici “a singhiozzo”, e un corteo, partito da via di San Gregorio, sotto al Colosseo, i lavoratori scesi in piazza per la manifestazione organizzata dai sindacati Fp Cgil Roma e Lazio, Cisl Fp Lazio, Uil Fpl Roma e Lazio, Uilpa Roma e Lazio. In testa al corteo, una serie di cartelli retti dai manifestanti, a formare la scritta “#contratto”, davanti allo striscione di apertura “#contrattosubito – Rinnoviamo i contratti, riorganizziamo i servizi pubblici e privati del Lazio”.
“C’è stata un’adesione altissima. Siamo almeno 10.000 qui, a rappresentare oltre 200.000 lavoratori nel Lazio – afferma il segretario generale della Cisl Fp Roma e Lazio Roberto Chierchia – Da 7 anni gli stipendi sono bloccati per il pubblico, da 10 per il privato”.
“Oggi è la giornata dedicata ai pubblici dipendenti che garantiscono i servizi di prossimità: sanità, enti locali, funzioni centrali, protezione civile, vigili del fuoco”, aggiunge, spiegando che “tutti i servizi pubblici erogati nel Lazio sono a singhiozzo: servizi amministrativi, scuole, sanità, Inps. Sono garantiti solo i servizi minimi essenziali”.
Per il sindacalista “sono servizi che servono ai cittadini quotidianamente ma che da 7 anni il Governo non vuole riorganizzare, bloccando un contratto di lavoro che non significa solo un giusto riconoscimento salariale, ma anche assunzioni, digitalizzazione e innovazione, perché abbiamo l’età media dei dipendenti pubblici più alta d’Europa, sopra i 50 anni”. “Tutte questioni”, conclude, “che il governo centrale e quello regionale, Zingaretti in testa, che non ha risposto al nostro appello e oggi non è qui, non intendono prendere in considerazione”.