sabato 23 settembre 2017 21:59:39
omniroma

Corteo migranti diventa sit-in
La questura autorizza il presidio

26 agosto 2017 Cronaca

Il corteo era partito come previsto da una piazza dell’Esquilino blindata. Alla manifestazione per il diritto all’abitare hanno partecipato stranieri, cittadini e associrazioni varie tra cui movimenti per il diritto all’abitare.

Uno “scivolare” del fiume di persone che si è andato via via ingrossando fino a contare circa 5mila partecipanti, che non ha subito intoppi. Nessun incidente, solo slogan urlati e scritti su cartelli. Arrivati in piazza Madonna di Loreto, però, la svolta. “Noi da qua non ci muoviamo fin quando non verrà istituito un tavolo tra Regione, Comune e Prefetto. Vogliamo avere una risposta da regione e comune per adoperare 40 milioni per l’emergenza abitativa. Vogliamo case popolari per loro”. Così all’altoparlante Luciano dei movimenti per il diritto all’abitare ai giornalisti.

Poco dopo dalla questura di Roma una stringata nota in cui si legge: “La manifestazione indetta dai movimenti per il diritto all’abitare si è conclusa a Piazza Madonna di Loreto. Al termine del corteo una delegazione dei partecipanti ha presentato  regolare preavviso per un sit in autorizzato fino a lunedì prossimo”.