mercoledì 21 febbraio 2018 02:26:14
omniroma

Comune, bufera su Meleo e De Dominicis
Raggi: “Piccole resistenze ma andiamo avanti”

5 settembre 2016 Omniparlamento, Politica

Non si placano le polemiche sulla giunta capitolina a 5 Stelle. L’opposizione è all’attacco per l’indagine che sembra aver coinvolto l’assessore all’Ambiente Paola Muraro e per le dichiarazioni del neo responsabile del Bilancio, l’ex Pg della Corte dei Conti del Lazio Raffaele De Dominicis, che in un’intervista al Corriere della Sera ha riferito di essere stato contattato dall’avvocato Sammarco, titolare dello studio legale presso il quale ha svolto il praticantato il sindaco Virginia Raggi. “Nuovo assessore bilancio giunta #Raggi è stato segnalato dallo studio Sammarco. Avranno chiesto un parere a Previti?”, ha scritto su Facebook il senatore Pd Stefano Esposito.

Il primo cittadino, che riferirà in commissione Ecomafie proprio insieme alla Muraro, ostenta comunque sicurezza. “Stiamo lavorando per Roma e come promesso in campagna elettorale, stiamo portando quel cambiamento che serve per far ripartire la città. Abbiamo già trovato qualche piccola resistenza ma non ci spaventiamo: lo sapevamo, e andiamo avanti”, ha dichiarato in un video pubblicato su Facebook dal Movimento 5 Stelle e da lei condiviso.

“In poche ore – ha aggiunto – abbiamo nominato un nuovo amministratore unico di Atac, l’azienda capitolina dei trasporti, si tratta di Manuel Fantasia, che con l’assessore Meleo ha già ripreso in mano le redini dell’azienda. Abbiamo poi nominato il nuovo assessore al Bilancio, anche qui si tratta di una persona di primo rilievo. È il procuratore generale della Corte dei Conti Lazio Raffaele De Dominicis. Un magistrato che ha sempre lottato per la legalità e la trasparenza, tra le inchieste più importanti ricordiamo quella su parentopoli, quella su affittopoli, quella sulla quantificazione del danno erariale di Mafia Capitale, nonché il fatto che abbia sollevato questioni di legittimità costituzionale per tutte le leggi che dal 1997 in poi hanno reintrodotto il finanziamento pubblico ai partiti in netto contrasto con il referendum del 1993. È una persona che ha dimostrato di essere un vero servitore dello Stato, e per questo siamo onorati che faccia parte della nostra squadra. Andremo avanti con determinazione per cambiare questa città”.