martedì 26 settembre 2017 21:57:28
omniroma

Comune, Berlusconi: Meloni è opportunità Cantone: “Sono e resto presidente Anac”

10 ottobre 2015 Senza categoria

Quando ancora manca la formalizzazione ufficiale delle dimissioni da sindaco di Roma di Ignazio Marino, il centro destra inizia ad affilare le armi per la successione della poltrona di primo cittadino della Capitale. Questa mattina il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, parlando ad un evento in corso a Milano, ha ribadito che “come centrodestra ci stiamo organizzando e abbiamo già in progetto di vederci” per analizzare la situazione romana dopo le dimissioni di Ignazio Marino, che “per fortuna aspettavamo da tempo e sembrano arrivate perché per ora non sembrano ancora vere dimissioni”. Berlusconi ha poi aggiunto che “abbiamo buoni candidati per resuscitare Roma”. “Ci vado poco ormai, ma è in condizioni preoccupanti anche in vista del Giubileo”. Il leader Fi ha poi rilanciato i nomi di Matteo Salvini e Giorgia Meloni che sono due ipotesi “ancora sul tavolo, da esaminare, ma sarebbero buone opportunità” per Milano e Roma. Chi si smarca invece, dopo che il suo nome è comparso in diverse ricostruzioni giornalistiche, è il presidente di Anac Raffaele Cantone. “Io sto facendo il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione e continuerò a fare il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione – ha detto Cantone, arrivando a Expo – Io preso un impegno, continuerò a fare il presidente di Anac. Abbiamo tantissime cose aperte – ha detto – e in corso, sono priorità importanti non solo per Anac ma anche per il Paese, quindi è giusto che mi occupi di queste cose”. (10 ottobre 2015)