lunedì 23 ottobre 2017 11:29:39
omniroma

Comune, approvato il piano di gestione del centro storico
Tutela e valorizzazione del sito Unesco più grande del mondo

12 maggio 2016 Cultura

Roma, la Capitale con il centro storico più grande del mondo, riconosciuto e tutelato dall’Unesco. Centinaia di monumenti, musei, chiese ma anche botteghe storiche, rioni, strade. Migliaia di anni di storia racchiusi in una città. Un patrimonio di complessa gestione, perché fa capo a tre entità: Stato italiano, Comune di Roma e Santa Sede e perché, in larga parte, il centro storico anziché essere un museo ad accessi limitati, è il cuore pulsante della vita cittadina, fatto di uffici, trasporto pubblico e privato, attività commerciali.
Ecco perché la città da oggi ha un “Piano di gestione del sito Unesco centro storico di Roma, le proprietà extraterritoriali della Santa Sede nella città e San Paolo fuori le Mura”.
Lo strumento, adottato nei giorni scorsi dal Comune di Roma attraverso una delibera del 29 aprile del commissario straordinario della giunta capitolina Francesco Paolo Tronca, è stato predisposto dal Campidoglio e costituisce un obbligo di legge necessario affinché il centro storico capitolino permanga patrimonio Unesco. Obiettivo del Piano – le cui linee strategiche sono state concordate sia con il Mibact (al quale il Piano viene ora trasmesso) sia con la Santa sede – è quello di “garantire – si legge nella delibera del Campidoglio – la conservazione nel tempo dei valori che hanno motivato l’iscrizione del sito nella Lista del Patrimonio Mondiale ed è, altresì, lo strumento necessario per definire e rendere operativo il processo di tutela e sviluppo del sito, in forma condivisa dai diversi soggetti competenti”.