venerdì 22 settembre 2017 17:15:57
omniroma

Comunali, Su Sky primo confronto tra i 5 candidati
Da spese elettorali a omicidio giovane Sara

31 maggio 2016 Cronaca, Omniparlamento, Politica

E’ su Sky il primo confronto elettorale tra i cinque candidati a sindaco di Roma Roberto Giachetti, Stefano Fassina, Giorgia Meloni, Alfio Marchini e Virginia Raggi. Diversi gli argomenti: dalle buche sulle strade in città ai redditi personali alle spese elettorali alle Olimpiadi fino all’ultimo drammatico fatto di cronaca dell’uccisione della giovane Sara.

“Oggi Roma deve pensare all’ordinario, siamo in una città in cui l’ordinario non c’è più. Prima si deve pensare all’ordinario e poi allo straordinario, non c’è possibilità al momento”. Così la candidata sindaco del Movimento Cinque Stelle, Virginia Raggi, a chi le chiede della candidatura alle Olimpiadi di Roma.

“Si possono coprire le buche e contemporaneamente non rinunciare alla grandezza della Capitale di Italia, facendo Olimpiadi con ciò che c’è già, possiamo fare belle Olimpiadi spendendo pochi soldi”. Così la candidata sindaco Giorgia Meloni durante il confronto Sky, parlando della candidatura alle Olimpiadi del 2024 di Roma e replicando a quanto detto da Virginia Raggi sulla impossibilità di pensare allo straordinario prima di sistemare i problemi ordinari come quello delle buche di Roma.

“Criminale è non usare un’opportunità straordinaria per Roma come quella olimpica. Sono favorevole alle Olimpiadi, i soldi sarebbero impiegati perlopiù per ristrutturare impianti già esistenti” o per opere come “100 playground in città”. Così il candidato sindaco Roberto Giachetti durante il confronto Sky.

“Noi abbiamo promosso un referendum sulle Olimpiadi. Con i 140 milioni all’anno che servirebbero potremmo mettere a posto ad esempio la Roma-Lido, fare interventi sui bus specie nella periferia. Sullo stadio della Roma va fatto in un altro posto”. Così il candidato sindaco Stefano Fassina al confronto Sky.
E ha aggiunto: “A me preoccupa una classe dirigente che non riesce a immaginare lo sviluppo a prescindere dai grandi eventi. Le Olimpiadi servono a far andar avanti i soliti noti, cosa serve un villaggio olimpico come quello previsto dal progetto a Tor Vergata?”.

Botta e risposta tra Giachetti e Marchini. “Sei partito con lo slogan ‘libero dai partiti’ e hai imbarcato Berlusconi, ma chi te l’ha fatto fa?”. È la domanda rivolta da Roberto Giachetti ad Alfio Marchini durante il confronto a Sky. Il civico sostenuto da Forza Italia ha replicato: “È positivo che persone come Silvio Berlusconi e Michele Placido sono confluite sul nostro progetto civico. Da Berlusconi è stata fatta una scelta coraggiosa, senza porre condizioni”, e i nomi della “mia squadra li ha saputi appena prima della presentazione”.

Un piccolo confronto anche sulla questione della giovane Sara.

“Io mi sarei fermato” a soccorrere Sara Di Pietrantonio. “A chi non si è fermato dico che hanno perso l’empatia con se stessi, a quelle persone li andrei a prendere a casa e direi questa non è umanità ma disumanita’”. Lo ha detto il candidato sindaco Alfio Marchini.

“Soprattutto per una donna fermarsi in una situazione di emergenza fa sempre scattare il dubbio che non sia un agguato. Io posso anche capire la paura nel fermarsi, però c’è un numero che è il 113: anche se non ci si ferma, bisogna chiamare le forze dell’ordine. Sara si sarebbe potuta salvare”. Così la candidata sindaco del Movimento Cinque Stelle, Virginia Raggi, parlando dell’omicidio della Magliana di Sara.

“Fare gli eroi è facile qui in una posizione di sicurezza. Non so se mi sarei fermato” ad aiutare Sara Di Pietrantonio, “dipende anche se fossi stato da solo o con la mia famiglia e i miei figli. Certamente avrei telefonato”. Lo ha detto il candidato Stefano Fassina durante il confronto Sky.