martedì 24 aprile 2018 14:33:47
omniroma

COLLATINO, PICCHIA MOGLIE E AGGREDISCE PS INTERVENUTI: ARRESTATO MARITO VIOLENTO

26 febbraio 2018 Cronaca

Grazie al protocollo EVA, realizzato dalla Polizia di Stato per il contrasto alla violenza di genere, emergono ogni giorno situazioni di soprusi fisici e psicologici che, invece, sarebbero restate confinate tra le mura domestiche.
Ed è stato proprio grazie a tale protocollo che gli agenti del Reparto Volanti della Questura di Roma avevano le informazioni sul caso specifico, prima ancora di intervenire per una “lite in famiglia violenta” nel quartiere Collatino, segnalazione giunta al 112 del NUE, poco prima di mezzogiorno di sabato scorso.
I poliziotti hanno trovato S.M. , un 30enne italiano, scalzo, fuori la sua abitazione, mentre la moglie, piangendo, dalla finestra, richiamava l’attenzione degli agenti, urlando che era stata picchiata.
L’uomo, dopo essersi rifiutato di fornire le proprie generalità, ha provato a staccare uno specchietto da uno scooter li parcheggiato ma è stato bloccato; la furia dello stesso non si è fermata neanche quando, con le manette di sicurezza ai polsi, è stato messo nell’auto di servizio ed ha spaccato con i piedi uno dei finestrini.
La vittima racconterà invece che poco prima, il marito, al culmine dell’ennesima lite, l’aveva colpita con un comodino procurandole un grosso ematoma all’addome e una brutta ferita alle labbra. Ma la giornata di violenza di S.M. non è terminata; quando, negli uffici del commissariato Torpignattara, ha capito che, grazie alle informazioni del protocollo EVA, oltre ad essere arrestato per le violenze nei confronti degli agenti ed il danneggiamento dell’auto di servizio, era diretto a Regina Coeli per  le violenze nei confronti della moglie, ha cercato di auto lesionarsi e si è scagliato nuovamente contro i poliziotti che cercavano di farlo desistere da tale gesto.
In ospedale sono finiti la donna ed uno degli agenti; ne avranno rispettivamente per 25 e 15 giorni.