giovedì 23 novembre 2017 16:01:18
omniroma

Cittadino bengalese aggredito dal branco
Prima gli insulti razzisti poi il pestaggio

29 ottobre 2017 Cronaca

Tentato omicidio. E’ questa l’accusa per un giovane di 18 anni arrestato questa notte dagli agenti della Polizia di Stato.
L’intervento delle forze dell’ordine è stato

necessario in piazza Cairoli, intorno alle 3, dove a terra si trovava un 27enne bengalese brutalmente aggredito da alcune persone. Immediato l’invio, da parte della sala operativa della Questura, delle pattuglie in zona, con la nota della sommaria descrizione degli autori dell’episodio, fornite da alcuni testimoni.
Dopo pochi minuti gli agenti dei commissariati Colombo e Trevi hanno fermato in via delle Botteghe Oscure 5 ragazzi; tutti identificati, sono stati accompagnati negli uffici di Polizia, per i dovuti accertamenti.
Per A.M., romano di 18 anni, ritenuto responsabile materiale della violenta aggressione, è scattato l’arresto per il reato di tentato omicidio, in quanto la vittima – un cittadino del Bangladesh – è ricoverato in ospedale con una prognosi di 30 giorni. Per gli altri 4 giovani fermati, uno di 19 anni, due di 18, e uno di 17, è scattata la denuncia per i reati di lesioni e percosse. Alla base dell’accaduto sembrano esserci motivazioni razziali, sui quali gli investigatori stanno effettuando i necessari approfondimenti. Insieme al giovane bengalese c’era anche un ragazzo egiziano che è riuscito a sfuggire all’aggressione.