lunedì 25 settembre 2017 22:43:59
omniroma

CIRCO MASSIMO, DAL 17 NOVEMBRE APRE AL PUBBLICO L’AREA ARCHEOLOGICA

9 novembre 2016 Politica

Dal 17 novembre apre al pubblico l’area archeologica del Circo Massimo dopo i lavori di riqualificazione ambientale e di valorizzazione del complesso monumentale. Il sito sarà presentato alla stampa mercoledì prossimo alla presenza dell’assessore alla crescita culturale Luca Bergamo e del Sovrintendente Capitolino ai Beni Culturali Claudio Parisi Presicce. La riqualificazione ambientale dell’area ha previsto il recupero dei valori archeologici, storici e paesaggistici del monumento e l’ottimizzazione dell’accessibilità e della fruibilità dell’intera area. I lavori, condotti dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali con il contributo tecnico di Zetema Progetto Cultura, hanno restituito un nuovo profilo e una nuova leggibilità al monumento, ridefinendo la zona scavata, relativa cioè all’emiciclo, attraverso operazioni di restauro delle strutture e di riqualificazione generale. I margini dell’area archeologica,in collaborazione con l’Ufficio Città Storica, sono stati provvisti di una recinzione semicircolare in corrispondenza dell’emiciclo, seguendo il perimetro della costruzione romana fino all’inizio della spina, ossia della struttura rettilinea che divideva la pista centralmente. Realizzata poi una terrazza panoramica sul margine meridionale dell’area, riqualificati gli spazi pubblici adiacenti all’area strettamente archeologica, sistemata l’area a verde esterna, lavorato sul contenimento del terreno. Nuovi gli accessi, i percorsi di visita e i relativi impianti di illuminazione. Per restituire visibilità alle strutture archeologiche e ripristinare il continuum spaziale tra le diverse quote, raccordandole, sono stati realizzati due piani inclinati che permettono di superare gradualmente il dislivello oggi presente tra il livello dell’area verde, di libera fruizione, e quella del recinto archeologico.