venerdì 22 settembre 2017 04:42:35
omniroma

CINEMA, DA FAVINO A ANDÒ: ASSEGNATI PREMI VITTORIO DE SICA 2016

3 novembre 2016 Omniparlamento

"Con il patrocinio del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sono stati assegnati oggi i Premi Vittorio De Sica, riconoscimenti conferiti a personalità di rilievo nel campo del cinema e delle altre arti, della cultura, delle scienze e della società per il complesso della loro carriera, o per meriti rilevati nel corso dell’anno".
E’ quanto si legge in una nota degli organizzatori.
"Istituiti da Gian Luigi Rondi nel 1975, un anno dopo la morte del regista e nell’ambito degli Incontri Internazionali del Cinema- prosegue la nota – i Premi si svolgono sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica con il contributo del MiBACT-Direzione Generale per il Cinema e sono attribuiti, nell’ambito dell’Accademia del Cinema Italiano-Premi David di Donatello, dall’Associazione Culturale Pangea. Nomi importanti del panorama cinematografico italiano e non solo – Luciana Soli, Anna Foglietta, Pierfrancesco Favino, Luca Marinelli, Piera Detassis, Roberto Andò, Moisé Curìa, Caterina, Silvia e Masolino d’Amico, Natalia Aspesi, Giosetta Fioroni, Nino Aragno, Beniamino de’ Liguori Carino, Tullio Gregory, Gianrico Carofiglio, Francesco Tullio Altan, Danilo Rea, Daniel Oren, Massimo Popolizio, Licia Borrelli Vlad, Sandra Savaglio – saranno accolti e premiati nel Salone di Pietro da Cortona delle Gallerie Nazionali di Arte Antica in Palazzo Barberini, luogo d’arte tra i più spettacolari e suggestivi di Roma.
Per la scelta dei premiati si è ritenuto di poter seguire in linea di massima uno schema già rodato: cinema, arti visive, editoria, filosofia, letteratura, musica, teatro e scienze, affiancando però anche un premio ad una agente di cinema, ad un giovane emergente, alla letteratura satirica e un riconoscimento all’archeologia. Nomi illustri e di altri che, come da Regolamento, si presentano per la prima volta al nostro giudizio e che ben rappresentano la nostra cultura, il nostro ingegno nel mondo".