giovedì 19 ottobre 2017 20:12:30
omniroma

CHIARA INSIDIOSO,PAPÀ:”CASA NON È STATA RIFIUTATA, ERA INADATTA A SUE ESIGENZE”

28 aprile 2016 Cronaca

"C’è stato un incontro, la scorsa settimana, al quale ho partecipato con il mio avvocato, il presidente del IX Municipio Andrea Santoro e il geometra del comune. Anche lo stesso geometra ci ha detto che per le esigenze di Chiara capivano che la casa era piccola e che comunque avrebbero cercato qualcosa di più grande". È quanto affermato da Maurizio Insidioso Monda, padre di Chiara, la ragazza ridotta in un stato di grave disabilità a causa delle brutali percosse subite dal suo ex compagno, Maurizio Flacioni, condannato in appello a 16 anni di reclusione. "Dopo l’incontro -ha aggiunto Insidioso Monda, smentendo la notizia di un suo rifiuto alla proposta del Municipio- mi sono riservato di dare.una risposta nei giorni seguenti. La casa non è stata rifiutata, non era adatta alle esigenze di Chiara. A Santoro, qualche giorno dopo, ho dato semplicemente conferma di quello che già sapevamo tutti quanti, ringraziandolo". Successivamente, ha concluso Insidioso Monda, "per evitare polemiche e strumentalizzazioni dall’esterno ho chiesto di fare un comunicato congiunto con il Municipio IX per spiegare bene che, dato le problematiche legate alla disabilità di mia figlia, il posto era piccolo. Mi era stato detto che sarei stato contattato da una giornalista che collabora con il Municipio, ma questo non è accaduto. Ieri ho chiamato Santoro ma non mi ha risposto".