lunedì 20 novembre 2017 22:28:29
omniroma

CASSINO, DETENUTO INNEGGIA ALLA JIHAD: ESPULSO

7 giugno 2017 Cronaca
Inneggiava alle recenti stragi compiute in Europa da terroristi dell’Isis e creava turbative all’ordine della vita carceraria. Ieri mattina è stato espulso un cittadino tunisino dall’Ufficio Immigrazione della Questura. Lo stesso, già detenuto nella Casa Circondariale di Cassino, è stato oggetto di investigazioni da parte della DIGOS della Questura di Frosinone, in quanto soggetto radicalizzato nell’ islam estremista. Il tunisino, infatti, circa 30 anni, era stato trasferito preso la struttura cassinate da circa un anno, proveniente da Viterbo, dove aveva creato turbative all’ordine della vita carceraria. Detenuto per rati comuni, la sua condotta in carcere era violenta e si scagliava contro chi non era della sua stessa fede inneggiando apertamente allo Stato Islamico. Per questo, l’ultima parte della sua pena detentiva è stata commutata in espulsione e l’uomo è stato rimpatriato in Tunisia, accompagnato direttamente dai poliziotti della Questura di Frosinone.