sabato 23 settembre 2017 03:56:24
omniroma

CASA, PRESIDIO MOVIMENTI DAVANTI A TRIBUNALE CIVILE: “STOP SFRATTI”

30 novembre 2015 Cronaca

Un centinaio di persone sta presidiando, da circa un'ora, lo spazio antistante al tribunale civile di Roma, per sostenere il blocco degli sfratti in città. I manifestanti del movimento per “il diritto all'abitare” sono riuniti dietro un enorme striscione con su scritto “Prima i poveri”. “Per chi vive nella difficoltà quotidiana di non poter pagare le bollette e l'affitto”, scrivono gli attivisti del Coordinamento cittadino di lotta per la Casa in un comunicato stampa – l'unica idea di sicurezza possibile passa attraverso le garanzie di diritti che vengono progressivamente negati”. Sottolineando la necessità del blocco delle esecuzioni degli sfratti, gli stessi attivisti puntano il dito contro la decisione di chiudere alcuni “residence” della capitale. “L'ultimo atto di un'amministrazione guidata da un sindaco distante anni luce dalla città e dai suoi abitanti – si legge ancora nella nota – è stata infatti la decisione di chiudere i residence entro il 30 dicembre attraverso il ricatto del buono casa, uno strumento di fatto a sostegno dei privati, con la prospettiva per chi è già in emergenza abitativa di ricevere, forse, un contributo all'affitto per 3 anni e di tornare a breve nel girone infernale della morosità”. (30 novembre 2015)