giovedì 23 novembre 2017 23:02:24
omniroma

CARABINIERI, INAUGURATO ANNO ACCADEMICO 2016-2017 CON GENTILONI

14 febbraio 2017 Cronaca, Cultura, Omniparlamento

Nell’Aula Magna della Scuola Ufficiali Carabinieri, in via Aurelia, è stato inaugurato l’anno accademico 2016-2017 dell’Istituto. Alla cerimonia sono intervenuti il presidente del Consiglio dei Ministri Paolo Gentiloni, il ministro della difesa Roberta Pinotti e il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette. L’incontro è stato occasione per fare un resoconto delle attività svolte dall’Arma nel 2016 e illustrare le progettualità future. In sala tra gli illustri ospiti, il ministro dell’Interno Senatore Marco Minniti. “Signor Presidente del Consiglio, Autorità civili, militari e religiose, grazie per aver voluto testimoniare, con la vostra partecipazione a questa cerimonia di inaugurazione dell’Anno accademico della Scuola Ufficiali Carabinieri, tutta la vostra vicinanza e il vostro attaccamento all’Arma dei Carabinieri. E un saluto particolare va a voi giovani Ufficiali e Allievi di questa prestigiosa Scuola, e ai nuovi Carabinieri del Corpo Forestale. Credo che vada dato in questa occasione un caldissimo benvenuto”. Così il ministro della difesa Roberta Pinotti, che con il suo intervento ha dichiarato aperto l’anno Accademico 2016 – 2017 della Scuola Ufficiali Carabinieri. “Io ho sempre creduto nell’importanza della formazione – ha continuato la Pinotti – Ho potuto toccare con mano la qualità della formazione militare. É una formazione poliedrica, mirata a molteplici compiti, ai quali voi sarete chiamati. É una formazione alla leadership. Un leader sa decidere assumendosene la responsabilità. In questo avvenimento importante, in cui è stato ricordato che il corpo forestale dello stato entra a tutti gli effetti nell’Arma dei carabinieri, è un esempio importante di come si può avere coraggio, voler fare innovazione, ma nello stesso tempo mantenere la tradizione e mantenere la professionalità. Questo è un esempio collettivo di come si può esercitare la capacità di decisione, di assunzione della responsabilità. I carabinieri sono sempre stati e continuano ad essere ‘insieme’ e ‘intorno’ al nostro popolo, ed li che voi dovrete essere. Tra la gente, ad ascoltarla e a farle sentire la presenza delle istituzioni, e intorno ad essa per proteggerla e garantirle tutta quella sicurezza e quella serenità che è base della comunità. Le tecniche potranno cambiare, ma non cambierà l’intensità dell’impegno. Carabiniere si è non si fa. Sarete servitori del Paese contro la globalizzazione degli individualismi e l’esasperazione delle diversità. Abbiate fiducia nell’Arma. Ho l’onore di dichiarare aperto l’anno accademico 2016-2017 della Scuola Ufficiali Carabinieri”, ha concluso il ministro Pinotti.