giovedì 19 ottobre 2017 03:55:43
omniroma

Capodanno,Bergamo:Nessun concertone
Bando festa scade 31 ottobre

4 ottobre 2017 Cronaca, Cultura, Politica, Spettacolo

Scadranno il 31 ottobre 2017 alle ore 12 termini per la presentazione delle proposte per l’avviso pubblico del Dipartimento Cultura del Campidoglio finalizzato alla ricerca ‘del soggetto organizzatore di un evento nell’area del Circo Massimo con attribuzione di vantaggi economici indiretti a sostegno’. Non un concertone, come assicurato questa mattina dal vicesindaco Luca Bergamo, ma una “festa sulla falsariga di quella dell’anno scorso”. L’evento si inserisce nell’ambito de ‘La Festa di Roma’, che verrà organizzata in occasione del Capodanno 2018 con “l’intenzione di offrire un programma dinamico che contempli un’ampia rosa di generi di spettacolo”. In particolare, si legge nell’avviso pubblico, ‘è intendimento dell’amministrazione selezionare sulla base di una proposta progettuale e di un’adeguata esperienza nella realizzazione di eventi, il soggetto privato che intenda curare con risorse proprie la progettazione, la programmazione e la realizzazione dell’evento che verrà realizzato al Circo Massimo’. Evento che, come la Festa di Roma, dovrà essere ‘dinamico e diversificato e potrà includere installazioni, concerti , performance teatrali , attività ludico ricreative, proiezioni, letture, anche in continuità con l’esperienza della prima edizione della festa’. E ancora: “L’evento dovrà svolgersi a partire dalle 21 del 31 dicembre 2017 fino alle 02,00 del 1 gennaio 2018, dovrà essere rivolto ad un pubblico molto ampio ed essere fruibile gratuitamente”.  “Il bando pubblicato non è per un concertone. Non ci sarà alcun concertone al Circo Massimo per Capodanno”. Lo ha annunciato il vicesindaco di Roma, Luca Bergamo, a margine della presentazione dei video Lis posizionati in dieci musei della Capitale. “C’è un delibera da cui deriva il bando e la delibera racconta di una festa sul modello dell’anno scorso. Si tornerà sui ponti spostando la zona, che sarà da via Arenula a Testaccio per essere più in connessione con Circo Massimo” dove, ha ribadito, “ci sarà una festa sulla falsariga dell’anno scorso”. “Abbiamo pubblicato un bando per capire se c’è qualche soggetto privato, non ci aspettiamo grandi risultati, che vuole concorrere ad organizzazione la festa al Circo Massimo che però è scritto che non sarà un concertone ma una festa con le caratteristiche di quella dell’anno scorso. Se verrà fuori uno sponsor la faremo con lo sponsor, se non si troverà stiamo già lavorando per essere in grado di farla autonomamente”, ha concluso.