domenica 24 settembre 2017 03:29:05
omniroma

Campo de’ Fiori, rimossi tavolini abusivi
Occupavano oltre 100 metri quadri

19 luglio 2017 Cronaca

Occupazione abusiva, una battaglia costante: da un lato la tendenza di alcuni ristoranti, bar, pizzerie a “rosicchiare” illegalmente spazio per aumentare il numero dei coperti (e quindi i profitti) ampliando la superficie di somministrazione, dall’altra gli agenti della Polizia Locale che hanno il compito di controllare, verificare e sanzionare ogni giorno nel solo

territorio del 1° Municipio ben 12.000 attività di somministrazione, 200 attività di ambulantato autorizzato e altre centinaia di ambulantato autorizzato a rotazione. La situazione di Campo De’ Fiori è nota da tempo: la mattina nella piazza operano 43 banchi del mercato, mentre sono 20 le attività di somministrazione, più un’ edicola. Nonostante un calo generale degli illeciti registrati nell’ultimo anno nella piazza, grazie anche al lavoro del reparto di Polizia Amministrativa del gruppo Centro (Ex Trevi), si registrano diversi tentativi di maggiore occupazione di suolo pubblico, con aumento di tavolini. Questo è il motivo per il quale il Comando Generale ha ieri sera coordinato un’operazione straordinaria, che ha impiegato 30 unità provenienti dal gruppo Centro, GSSU e dalla Task Force del Comando stesso. Già dalla mattina una prima operazione al mercato ha permesso di accertare 9 esercenti che occupavano maggiore superficie, tutti multati. Alle 19:00 il secondo intervento è stato opportunamente programmato nell’orario in cui i ristoranti posizionano i tavoli per la cena: verifiche mirate, grazie anche ad una serie appostamenti effettuati negli ultimi giorni. Anche se è stata riscontrata una sostanziale conformità delle occupazioni di suolo pubblico rispetto al titolo posseduto dagli esercenti, gli agenti hanno rimosso e caricato sui camion 53 tavolini e 14 ombrelloni appartenenti a 9 attività che insistevano sulla piazza, per una superficie complessiva non autorizzata di oltre 100 mq. Inoltre, in esecuzione a una determinazione dirigenziale emessa dal Municipio I, a seguito di reiterate violazioni riscontrate durante gli accertamenti fatti nei mesi passati, sono state eseguite rimozioni di altri elementi di arredo: vasi, ventilatori, treppiedi, lampade e sedie. L’operazione, terminata in tarda serata, ha portato al controllo di tutti i locali della piazza. Il Comando Generale fa sapere che seguiranno ulteriori controlli, in occasione dei quali si procederà, per i casi di occupazione di suolo pubblico abusiva reiterata, a denuncia alla Procura della Repubblica per violazione dell’art. 633 c.p., ossia invasione di terreni.