mercoledì 20 giugno 2018 21:00:35
omniroma

Campidoglio, giunta capitolina nel caos, via Minenna e Raineri
Lascia anche l’au di Ama Solidoro. Raggi: “Andiamo avanti”

1 settembre 2016 Politica

Assessore Bilancio: “Ho servito Stato anche stavolta”

L’assessore capitolino al Bilancio Marcello Minenna e il capo di gabinetto Carla Romana Raineri, secondo quanto si apprende, hanno rassegnato le proprie dimissioni.

“Trasparenza. È uno dei valori che ci contraddistingue e che perseguiamo. Per questo motivo abbiamo deciso di chiedere un parere all’Anac, l’Autorità Nazionale Anticorruzione, su tutte le nomine fatte finora dalla Giunta. Una richiesta per garantire il massimo della trasparenza: il ‘palazzo’ deve essere di vetro, tutti i cittadini devono poter vedere cosa accade dentro. Questo è il M5S”. Lo scrive in un post su Facebook il sindaco di Roma Virginia Raggi. “Sulla base di due pareri contrastanti – ha aggiunto – ci siamo rivolti all’Anac che, esaminate le carte, ha dichiarato che la nomina della Dott.ssa Carla Romana Raineri a Capo di Gabinetto va rivista in quanto ‘la corretta fonte normativa a cui fare riferimento è l’articolo 90 Tuel’ e ‘l’applicazione, al caso di specie, dell’articolo 110 Tuel è da ritenersi impropria’. Ne prendiamo atto. Conseguentemente, sarà predisposta l’ordinanza di revoca”.

È in corso una riunione di maggioranza in Campidoglio tra il sindaco di Roma Virginia Raggi, alcuni componenti della giunta e consiglieri del Movimento Cinque Stelle. Lo si apprende da fonti del Campidoglio. La riunione arriva dopo le dimissioni del capo di gabinetto Carla Romana Raineri e l’assessore al Bilancio Marcello Minenna. Alle 15 è invece prevista una seduta dell’Assemblea Capitolina.

“Stiamo lavorando per individuare delle personalità di rilievo che possono contribuire al rilancio della  città. Non ci fermiamo”. È quanto detto dalla sindaca di Roma Virginia Raggi durante la riunione con assessori e consiglieri M5s.

Botta e risposta, intanto, in Assemblea capitolina, tra il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Andrea De Priamo e il presidente dell’Aula Giulio Cesare Marcello De Vito. De Priamo è intervenuto per chiedere che il sindaco o la giunta “riferiscano” in Assemblea sulle dimissioni dell’assessore al Bilancio Marcello Minenna e del capo di gabinetto Carla Romana Raineri. “E’ una vicenda troppo grave perché si faccia l’Assemblea come se nulla fosse”, aveva detto a margine dell’inizio dei lavori. Il presidente d’Aula Marcello De Vito ha parlato di richiesta “inammissibile” e ha chiesto di proseguire con l’ordine dei lavori prestabilito.

“Tutta la mia carriera professionale è sempre stata al servizio dello Stato e dei cittadini, con la massima trasparenza e il rispetto delle leggi.
Proprio questo mio senso di chiarezza e del dovere mi spingono a condividere con voi il lavoro fin qui svolto per l’Amministrazione di Roma Capitale, nella mia funzione di Assessore al Bilancio, Patrimonio e Partecipate. In questo breve tempo sono stati raggiunti alcuni importanti punti di programma del MoVimento 5 Stelle di Roma, quali lo scongiurare l’aumento delle tariffe dall’acqua, il gettare le basi per la chiusura degli sportelli di Equitalia in Roma e tanti altri che ho riassunto nelle tabelle che pubblico. Tutti questi risultati sono stati possibili grazie al grande impegno dimostrato dai dirigenti, dai dipendenti di Roma Capitale e delle Società Partecipate, nonché dal mio magnifico Staff. A tutti quanti e a tutti voi cittadini un grandissimo grazie!”. Così su Facebook Marcello Minenna, che posta nu documento con il prospetto del lavoro svolto in Campidoglio.