martedì 17 ottobre 2017 22:55:57
omniroma

Campidoglio, manifestazione pro-sindaco
“Virginia non sei sola, siamo tutti con te”

17 febbraio 2017 Cronaca, Omniparlamento, Politica

Supporter in piazza del Campidoglio questo pomeriggio per dare sostegno al sindaco di Roma che prima si affaccia da Palazzo Senatorio e poi scende in piazza. Ad attendere Virginia Raggi con pettorine e cartelli c’erano un centinaio di persone. I sostenitori con lettere giganti hanno composto le scritte ‘Virginia non sei sola’ e ‘Sindaca non sei sola’ . Una bambina, in piazza con la mamma, ha donato a Raggi un mazzo di fiori. Cori di incitamento e applausi fanno da sfondo alla manifestazione indetta a sostegno di Raggi. Ad accompagnare il sindaco in piazza il capogruppo capitolino Paolo Ferrara, il presidente dell’assemblea capitolina Marcello De Vito, gli assessori alla Mobilità Linda Meleo, al Bilancio Andrea Mazzillo, all’ambiente Pinuccia Montanari e diversi consiglieri di maggioranza. Il sindaco ha stretto la mano a molti attivisti e accerchiata dai reporter ha attraversato la folla tra cori di sostegno. “Siamo tutti con te”, “Non mollare Virginia”, “Vai Virginia sei grande, sei la meglio”. Sono questi alcuni dei cori con cui Virginia Raggi, sindaco di Roma, è stata accolta dai manifestanti riuniti in piazza. Rientrando a Palazzo Senatorio il sindaco di Roma Virginia Raggi ha esposto il cuore con la scritta ‘Non sei sola’ regalatole dagli attivisti in piazza a suo sostegno. Affianco a lei gran parte della giunta e numerosi consiglieri. “Grazie” è stato detto più volte dal primo cittadino ai manifestanti lasciando la piazza. “Siamo noi la tua polizza…”. Ha detto un attivista in piazza del Campidoglio rivolto al sindaco di Roma che attraversava la folla dei manifestanti a suo sostegno. “Sì però non a vita che sennò dovete morire…” ha replicato scherzando Virginia Raggi. “I risultati ancora non si vedono – ha detto poi il sindaco – perché stiamo ricostruendo le fondamenta ma sapere che i cittadini sono con noi ci dà forza, siamo qui per cambiare le cose ma dateci tempo”.

Per il primo cittadino ressa di fotografi e stampa.  Alta la tensione in piazza nei confronti dei tanti cronisti presenti fin dai primi minuti del presidio. Diversi coloro che hanno inveito contro i giornalisti dicendo “fate disinformazione”. Quando il sindaco poi è scesa da palazzo senatorio e ha attraversato la folla, accerchiata dai videoreporte, urla si sono levate dalla folla contro i giornalisti. “A ridicoli!” oppure “Giornalai” o ancora altri epiteti e parolacce sono state urlate contro i reporter presenti causando anche qualche momento di tensione verbale tra supporter pro Raggi e cronisti.
A termine del passaggio tra la folla l’annunciata dichiarazione del sindaco, dalle scale dell’ingresso principale, è stata annullata all’ultimo istante presumibilmente anche a causa della folla pressante. Il sindaco Raggi a quel punto ha salutato un’ultima volta gli attivisti in piazza dall’ingresso principale esibendo, insieme al presidente dell’assemblea capitolina Marcello De Vito, il cuore donatole dai supporter con su scritto ‘non sei sola’ da sopra alle scale.

Prima di rientrare Raggi ha risposto ai cronisti in merito al post di Roberta Lombardi sullo stadio della Roma. “Ha detto che abbiamo le stesse perplessità. Ha già risposto lei – ha detto il sindaco – dicendo che ha le mie stesse perplessità e quindi va bene così”.