mercoledì 13 dicembre 2017 19:47:42
omniroma

Bastogi, al via interventi contro il degrado
“Bonifica completa entro due mesi”

9 marzo 2017 Cronaca

Al via ai primi interventi anti degrado nell’area del complesso residenziale Ex Bastogi dove stamattina il sindaco di Roma Virginia Raggi si è recata in visita insieme alla presidente del municipio XIII Giuseppina Castagnetta.
“Tra due, tre mesi l’area dovrebbe essere integralmente bonificata e i lavori sulle tubature saranno portati a conclusione – ha detto Raggi – Il Simu ci ha fatto notare che ad oggi l’amministrazione perde circa 400-450 mila euro di utenze idriche all’anno. A termine di questi interventi i costi anche della bolletta dovrebbero essere abbattuti drasticamente, perchè ad oggi le perdite sono tante”
Tante che il risparmio stimato è di 250 mila euro annui “già il recupero dei costi della bolletta dell’acqua ripagherà questi interventi – ha aggiunto il sindaco – e sulla manutenzione ordinaria i fondi li stiamo cercando. Le condizioni delle casse capitoline sono disastrose ma stiamo andando per priorità: si iniziano a tagliare gli sprechi e quello che si recupera si mette su ciò che serve”
Gli interventi per una spesa totale da 142 mila euro saranno suddivisi in 42 mila euro destinati all’Ama da Roma Capitale per la pulizia, bonifica e sanificazione delle aree maggiormente critiche e in 100 mila euro stanziati dalla giunta capitolina e che il Simu sta utilizzando per interventi di riparazione sulle tubature.
“Il Campidoglio e il Municipio stanno lavorando da novembre a questa situazione. Abbiamo trovato i fondi e avviato due appalti per la sistemazione – ha sottolineato Raggi – Innanzitutto per la bonifica dai rifiuti, poi è stata fatta mettere sotto sequestro tutta l’area verde rispetto alla quale non si capisce bene la situazione proprietaria ma risolveremo anche questo. Per quanto riguarda gli appartamenti sono stati avviate la bonifiche dai rifiuti e i lavori di ripristino delle tubazioni, delle fognature e ricostruzione di tutti quei tratti di condotte che sono crollati e poi si interverrà sugli appartamenti in situazione emergenziale con priorità: ci impegnamo a trovare altri fondi per intervenire su tutto”
La situazione giuridica da definire riguarda la titolarità a risiedere negli appartamenti che furono assegnati anni fa in via temporanea.
“Io sto qui dall’aprile 1992 e non ancora sono stato regolarizzato – lamenta un residente -. Sono 4 mesi che stiamo senza acqua in alcune palazzine”
“La rabbia qui è tanta, perchè sono decenni che qui l’amministrazione non interviene. Io capisco la rabbia, ci siamo interessati a quest’area facendocene carico – ha detto Raggi – Capisco la rabbia ma chiedo ai cittadini di darci un po’ di tempo perchè la situazione è davvero complessa. Sulla situazione giuridica non sono in grado di dare dei tempi ma ci stiamo lavorando puntualmente per sbrogliare la matassa che si è ingarbugliata”
Infine ai residenti che lamentavano difficoltà nel denunciare situazioni d’illegalità nella zona Raggi ha detto “possiamo ragionare su videocamere di sorveglianza”.