mercoledì 18 ottobre 2017 00:05:35
omniroma

“Basta permessi agevolati Ztl
Tronca dice no alla Questura di Roma

1 aprile 2016 Cronaca

Il Campidoglio dice “no” alla Questura di Roma che per il Giubileo della misericordia aveva chiesto ulteriori permessi Ztl a tariffa agevolata a disposizione dei poliziotti. È quanto emerge dalla delibera adottata con i poteri della giunta lo scorso 18 marzo dal commissario straordinario Francesco Paolo Tronca, con la quale, dopo una richiesta del Ministero dell’Interno, vengono invece assegnati altri permessi al personale in servizio al Viminale. Lo stesso diniego è stato opposto da Tronca anche al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, che alla fine di gennaio aveva chiesto a Roma capitale di poter disporre di 40 permessi Ztl in più rispetto ai 100 già in dotazione.
Per quanto riguarda la polizia, che già dispone di 590 permessi Ztl, la Questura di Roma, si legge nella delibera, aveva segnalato al campidoglio “l’esigenza di un’ulteriore assegnazione di 400 permessi di accesso alle Zone a Traffico Limitato a tariffa agevolata ritenendo il plafond attualmente assegnato insufficiente a soddisfare le accresciute esigenze di natura operativa, in vista dello straordinario evento ‘Giubileo della Misericordia’”. Ma sia per la Questura, sia per i Vigili del fuoco, scrive il Commissario capitolino, “a seguito dei necessari e opportuni riscontri effettuati sul totale dei permessi Ztl a tariffa agevolata in corso di validità in uso alla Polizia di Stato e ai Vigili del fuoco, è emerso che entrambi gli organismi risultano ancora avere a disposizione un quantitativo proporzionale di autorizzazioni richiedibili rispetto ai plafond rispettivamente loro assegnati tale da non giustificare, nell’immediato, un’eventuale ulteriore assegnazione”.
Soddisfatta invece la richiesta del Viminale, che lo scorso 22 gennaio aveva chiesto “un’ulteriore assegnazione di 100 permessi di accesso alle Zone a Traffico Limitato a tariffa agevolata” al fine di “assicurare la possibilità di raggiungere gli Uffici del Ministero dell’Interno compresi nella Ztl al personale che presta servizio in strutture deputate allo svolgimento di attività, anche di carattere urgente, connesse alle funzioni di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e coordinamento delle forze di polizia, di soccorso pubblico, di protezione e difesa civile, di tutela dei diritti civili, di immigrazione e asilo e che è chiamato a garantire la presenza anche ben oltre gli ordinari
orari, con reperibilità, turnazioni e con pronta disponibilità h.24, nonché l’immediata attivazione in caso di situazioni eccezionali anche relative ad eventi straordinari ed emergenziali”. In questo caso Tronca ha deciso di spacchettare i 300 permessi agevolati già in dotazione alla Prefettura di Roma, ripartendone 30 a Palazzo Valentini e 270 al Viminale e assegnando al Ministero dell’Interno ulteriori 70 permessi.